Salse e condimenti che tolgono i kg di troppo

La dieta delle salse depura l'organismo, protegge il sistema cardiovascolare e aiuta a liberarsi dei chili di troppo senza rinunciare al gusto

Con dieta delle salse si intende un regime alimentare ipocalorico all’interno del quale i normali condimenti vengono sostituiti con vari tipi di salse dal basso contenuto calorico. È una delle regole di una dieta ipocalorica, limitare olio e burro a pochi grammi al giorno. E se si pensa che un cucchiaio di olio ha 108 calorie e che una noce di burro ne ha 70 se ne intuisce il motivo. Ma allora cosa usare per condire gli alimenti?
La dieta delle salse prevede l’uso di salse leggere ma sfiziose, con le quali condire verdure, pasta e carni. Alla base di queste salse ci sono ingredienti naturali, ricchi di sostanze nutrizionali e altamente digeribili.

Nella dieta delle salse, ogni salsa si distingue per i particolari effetti benefici che ha sull’organismo. La salsa wasabi, per esempio, riduce il punto vita apportando calcio, grassi buoni e sostanze solforate, che depurano il corpo. È l’accompagnamento ideale per carni magre, pesce bollito, sushi, carpacci e verdure sbollentate. Per preparare un’ottima salsa wasabi, si mescola a un vasetto di yogurt magro un cucchiaino di pasta wasabi, si aggiunge un cucchiaino di semi di sesamo e si frulla il tutto.
Un’altra salsa ottima per la dieta è il guacamole, che ha il pregio di ricompattare i tessuti e rafforzare il cuore e il fiato. Si prepara mescolando all’avocado cipolla tritata, limone, aglio, peperoncino, sale e pepe. Una variante prevede l’aggiunta di un vasetto di yogurt magro. Le straordinarie proprietà nutrizionali dell’avocado sono un vero toccasana per tutto il sistema cardiovascolare.

Il tahin aiuta a contrastare smagliature e flaccidità. Si tratta di una salsa mediorientale fatta con semi di sesamo macinati e olio di sesamo spremuto a freddo. Visto il suo sapore deciso, è indicata soprattutto con verdure cotte e crudité. Purtroppo bisogna stare attenti alle quantità: la presenza dell’olio, infatti, rende la salsa tahin abbastanza calorica.
Anche l’hummus ha origini arabe. Si prepara frullando i ceci bolliti insieme a limone, prezzemolo, aglio e un cucchiaino di semi di lino. Ottima con piatti a base di verdure, questa salsa apporta all’organismo fibre e proteine vegetali, che hanno un forte potere rassodante.

Salse e condimenti che tolgono i kg di troppo