Sale, quando fa male e le alternative per limitarlo

Troppo sale può provocare gravi danni al nostro organismo: vi sveliamo come eliminarlo e le alternative gustose

Il sale è un elemento indispensabile per la nostra salute, ma se viene assunto in quantità eccessive può diventare dannoso. Per questo è importante imparare a limitarlo, scegliendo alcune alternative.

Il nostro organismo ha bisogno di una dose giornaliera di sale pari a 4 grammi, spesso però assumiamo una quantità molto maggiore di quella necessaria con gravi rischi per la salute. Il sale che portiamo a tavola (chiamato “bianco”) è infatti il frutto di una serie di processi di trasformazione che portano questo alimento a perdere gran parte dei suoi minerali, a favore di un contenuto maggiore di sodio. Proprio per questo troppo sale bianco causa ipertensione e problemi cardiovascolari, mettendo a rischio non solo la salute, ma anche la bellezza, visto che provoca gonfiori, cellulite e ritenzione idrica.

Il primo passo per risolvere questo problema è ridurre il sale nella nostra dieta. Come? Esistono alcune valide alternative che ci consentono di diminuire questo elemento senza rinunciare al sapore. Prima di tutto le spezie, perfette per eliminare il sale e rendere ogni piatto sfizioso. Dallo zenzero alla curcuma, passando per il curry e lo zafferano: le spezie fanno bene, aiutano la digestione e sono amiche della linea oltre che del gusto.

Lo stesso discorso vale per il succo di limone (o d’arancio se preferite) utile per dare una marcia in più alle vostre insalate e ai piatti a base di pesce. In alternative potete puntare sull’aceto di mele oppure sul peperoncino, perfetto per dare un tocco di piccante agli alimenti. Non dimenticate nemmeno le erbe aromatiche, ottime per sostituire il sale. Prezzemolo, salvia, rosmarino, basilico e maggiorana insaporiscono sughi, secondi piatti, primi e contorni, in più hanno moltissime proprietà benefiche.

Per ridurre il sale nella dieta è d’obbligo seguire anche alcune regole importanti. Prima di mangiare dei prodotti in scatola, come piselli, fagioli, lenticchie o ceci, sciacquateli sempre sotto l’acqua corrente per eliminare il sodio in eccesso. Evitate di aggiungere agli alimenti salse, sughi pronti oppure dadi e bandite dall’alimentazione i piatti pronti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sale, quando fa male e le alternative per limitarlo