Quante ore bisogna dormire a 40 anni

Quanto bisogna dormire a 40 anni? La quantità di sonno necessaria per un corretto riposo varia con l'età del soggetto e diminuisce invecchiando

Dormire a 40 anni è un’attività da svolgere per almeno 7-9 ore al giorno, lo rivela una ricerca dell’americana National Sleep Foundation. I ricercatori hanno suddiviso la popolazione in diverse fasce d’età: in ognuna di esse il tempo da dedicare al sonno è abbastanza diverso. Seguire i suggerimenti di questa importante fondazione può migliorare la vita quotidiana e anche combattere l’invecchiamento.

L’ormone che stimola e favorisce il sonno è la melatonina, una sostanza che aiuta anche a combattere contro l’invecchiamento cellulare, trattandosi di un potente antiossidante, perfetto contro i radicali liberi. Secondo lo studio della fondazione americana ad ogni stagione della vita le ore quotidiane da dedicare al sonno sono di fondamentale importanza, a partire dai primi anni di vita, quando un bambino sano dovrebbe dormire fino a 12-15 ore. Anche se il consiglio per un adulto è quello di dormire una buona quantità di ore, alcune persone tendono a necessitare di riposi molto brevi, mentre altre prediligono le dormite fino a mattino inoltrato.

A 40 anni, quindi nell’età adulta, si può considerare un range leggermente più largo: l’ideale consiste nel dormire almeno un minimo di 5 ore, e non superare un massimo di 8-9 ore. Al di fuori di questo intervallo si possono ingenerare dei meccanismi di modifica del ciclo sonno-veglia, che possono interferire con la capacità di concentrarsi e con una serie di funzioni metaboliche del nostro corpo. Sembra infatti che un sonno regolare sia un tocca sana contro l’obesità, l’ansia e il diabete. Durante il sonno il nostro organismo si ricarica dopo tute le attività svolte nel corso della giornata.

Per dormire correttamente anche a 40 anni valgono le regole generali per un buon sonno: è fondamentale avere dei corretti cicli di sonno profondo e sonno REM, e volendo si può anche aggiungere una breve pennichella pomeridiana, della durata di circa mezz’ora. I cicli del sonno dovrebbero seguire quelli luce/buio delle normali giornate e sarebbe opportuno cercare di andare a dormire e di svegliarsi sempre alla stessa ora, anche nel fine settimana. Dormire più di 10 ore al giorno può portare a rompere la regolarità dei cicli di sonno, causando insonnia e difficoltà ad addormentarsi.

Quante ore bisogna dormire a 40 anni