Qual è il migliore rimedio di origini naturali per il prurito e l’orticaria

L'orticaria è una patologia che può presentarsi sotto una forma acuta con una durata variabile minimo di pochi giorni o nella forma cronica può durare mesi

L’orticaria si manifesta con una sensazione di prurito provocato dalla stimolazione dei recettori nervosi presenti sotto la pelle. Tutto ciò può essere scatenato da stimoli fisici oppure può dipendere da sostanze presenti in prodotti alimentari che comunemente consumiamo. Solitamente l’ orticaria si manifesta con del prurito concentrato sulla pelle e sul cuoio capelluto accompagnato da rossori, irritazioni e bruciori. Come detto in precedenza vi sono degli alimenti che possono causare allergie, tali da favorire il rilascio dell’istamina che comporta poi prurito su tutto il corpo. Molto spesso si tratta di insaccati, formaggi, pomodori, uova, frutti di mare e frutta secca. Molto spesso il tutto è dovuto all’aggiunta di additivi nei prodotti alimentari.

Per poter combattere il prurito causato dall’orticaria, numerosi cono i rimedi naturali da poter attuare. Ricordiamo in particolar modo il Ribes nero. In questi casi è opportuno assumere 30 gocce gemmoderivato di questo frutto almeno per due volte al giorno finché non giunge un miglioramento visibile. In realtà il ribes ha lo stesso effetto del cortisone. Potrete usare il Plantago Major con almeno 60 massimo 80 gocce diluite in un bicchiere contenente poca acqua, da prendere lontano dai pasti almeno una volta al giorno, questa pianta ha un effetto antistaminico. Sebbene possa sembravi molto strano anche l’ ortica è un ottimo rimedio per combattere questo prurito.E’ opportuno preparare degli infusi ottenuti con le foglie di ortica, ottenute preparando un mezzo litro di acqua calda con un cucchiaio di foglie di ortica per circa 10 minuti. Un buon anti allergico e antinfiammatorio è rappresentato dalla liquirizia, anch’essa molto simile al cortisone. Assumete almeno 30/40 gocce al giorno per ben tre volte al giorno oppure sarebbe opportuno preparare un buon decotto utilizzando una radice secco con dell’acqua, fate bollire il tutto accuratamente per almeno 5 minuti, dopo di che filtrate e bevete.

Inoltre, potrete utilizzare per un’azione emolliente il gel di aloe, che ha una duplice funzione di idratante e antinfiammatoria causata dal prurito sulla pelle. Inoltre l’aloe forma un ottimo film protettivo per evitare l’insorgenza dell’orticaria dovuta ad agenti atmosferici. E perchè non effettuare un buon bagno in una vasca contenente del bicarbonato di sodio in piccole quantità, tutto ciò allevierà la sensazione continua di prurito. Optate per degli impacchi freddi da applicare sulla zona interessata dal prurito, anche se sola temporanea avrete una sensazione di sollievo.

Qual è il migliore rimedio di origini naturali per il prurito e lR...