Poria, il super fungo che sgonfia e protegge dal colesterolo

Poria Cocos: dalla medicina cinese, ecco il fungo che stimola la diuresi, riduce lo stress e previene i tumori

Poria, questo sconosciuto! Eppure faremmo davvero bene ad intraprendere una conoscenza approfondita con questo fungo saprofitico: da tempo utilizzato nella medicina cinese, il Poria è infatti considerato un potentissimo superfood dalle numerose proprietà.

Scientificamente noto come Poria Cocos (o Wolfiporia Extensa), si tratta di un fungo appartenente alla famiglia delle Polyporaceae, che cresce sulle radici di alcune specie di conifere, come il Pino. Se in Occidente è pressoché sconosciuto, esso gode invece di ottima fama in Oriente: nella medicina tradizionale cinese ed in Giappone, viene utilizzato come potente rimedio per trattare le difficoltà di concentrazione, le palpitazioni ansiose e l’insonnia, in quanto contiene delle sostanze capaci di sedare e calmare la psiche umana.

Inoltre, stando alle ricerche scientifiche, il Poria sarebbe capace di apportare benefici ai reni e al sistema immunitario, stimolando la diuresi, prevenendo i calcoli e riducendo lo stress ossidativo e l’infiammazione. Esso costituisce, quindi, un ottimo alleato contro il gonfiore addominale e la ritenzione idrica, nonché nella cura del sistema gastrointestinale.

Ma c’è di più: le ultime sperimentazioni hanno dimostrato come il Poria, costituito da acidi triterpenici, possa essere in grado di prevenire la comparsa di tumori e di contrastare gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia.

Il fungo viene raccolto in estate e poi essiccato all’ombra; mantiene un gradevole sapore dolce ed una consistenza tenera. Esso può essere assunto come snack, ma dà il meglio di sé – a livello curativo e terapeutico – se assunto sotto forma di integratore. Facilmente reperibile online e in erboristeria, si potrà scegliere tra la versione del Poria Cocos in polvere, in capsule o in gocce.

E per quanto riguarda le controindicazioni? Il Poria – e ciò è particolarmente interessante – ne ha davvero poche. Esso, infatti, può essere assunto dalla maggior parte delle persone in maniera totalmente sicura e questo costituisce di certo un punto a suo favore. Nonostante ciò, è comunque importante – come per l’utilizzo di un qualsiasi integratore alimentare – consultare preventivamente il proprio medico, che saprà indicare il corretto dosaggio di Poria da assumere in relazione al proprio quadro clinico. Particolare attenzione dovranno porre le donne in gravidanza o in allattamento e i bambini: per queste categorie di persone, infatti, l’utilizzo del Poria è tendenzialmente sconsigliato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Poria, il super fungo che sgonfia e protegge dal colesterolo