La battaglia del Pilates

E’ meglio allenarsi su un tappetino sempre a portata di mano o solo con attrezzi come cerchi, palloni, tavoli e lettini? E’ su questo dilemma che il mondo del pilates (nonché un impero con un giro di affari multimilionario tra libri e corsi in dvd) rischia di spezzarsi  in due.
Basato sull’allenamento dei muscoli addominali e di quelli posti intorno alla colonna vertebrale, il pilates vanta risultati strepitosi quanto a tonificazione delle zone critiche: pancia, glutei e fianchi. Basti guardare il fisico di alcune celebrità che lo praticano: Madonna, Liz Hurley o Simona Ventura, solo per citarne alcune.
I risultati sono notevoli anche quanto a giro d’affari. I corsi di pilates, costosi quanto sempre più ambiti dagli amanti del fitness, per dimostrare autorevolezza e non sembrare volgari “imitazioni” del metodo originale, necessitano della certificazione del marchio Bodycontrol, alla base dell’impero del pilates, proprio quello che rischia di sfaldarsi sull’orlo di un tappetino.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La battaglia del Pilates