Perché si ingrassa di più dopo una certa età

Il motivo, secondo uno studio congiunto svedese e francese, sarebbe da ricondurre al rallentamento del turnover lipidico

Più si va avanti con l’età, più è faticoso perdere peso: questa verità, per molti difficile da accettare, ha ora una spiegazione scientifica.

La dobbiamo a uno studio congiunto svedese e francese, che ha visto impegnate equipe scientifiche dell’Università di Lione e di Uppsala, ma anche un gruppo di esperti del Karolinska Institutet di Stoccolma. La ricerca in questione, i cui dettagli sono stati pubblicati sulle pagine della rivista Nature Medicine, è partita con l’intenzione di scoprire come il turnover lipidico, ossia la capacità che il nostro corpo ha di immagazzinare e rimuovere il grasso, sia in grado di regolare la massa adiposa.

Gli studiosi che hanno condotto la ricerca hanno monitorato il turnover lipidico di un campione di 54 soggetti di ambo i sessi. A un follow up di 16 anni, è stato possibile notare che la velocità di rimozione dei lipidi diminuisce man mano che si invecchia. Il risultato in questione è stato riscontrato in tutti gli individui inclusi nel campione, a prescindere dalla perdita o dall’acquisizione di chili nel corso del periodo di osservazione. Entrando nello specifico, ricordiamo che nelle persone che non avevano messo in atto nessuna restrizione calorica alimentare è stato notato un aumento di peso pari al 20% circa.

Il Dottor Peter Arner, facente parte dell’equipe del Karolinska Institutet di Stoccolma e autore senior dello studio, ha commentato i risultati ottenuti affermando che, grazie a questa ricerca, è stata dimostrata per la prima volta l’influenza dei processi di ricambio del tessuto adiposo sul peso corporeo nel corso dell’invecchiamento.

Questa importante scoperta, che potrebbe rappresentare una svolta nei trattamenti contro l’obesità, non è l’unica da ricordare quando si parla delle novità scientifiche più recenti riguardanti i meccanismi che regolano il peso corporeo. Gli studiosi che hanno condotto il primo studio hanno infatti esaminato anche la situazione di 41 donne sottoposte a interventi di chirurgia bariatrica.

Partendo con il fine di capire il ruolo del turnover lipidico nel mantenimento del peso negli anni successivi all’operazione, hanno confermato l’importanza dell’esercizio fisico per l’accelerazione del processo di ricambio dei grassi nelle cellule adipose.

Secondo la Dottoressa Kirsty Spalding, biologa molecolare presso il Karolinska Institutet e altra autrice dello studio, comprendere le dinamiche che regolano la dimensione della massa grassa è oggi cruciale visti i preoccupanti numeri dell’obesità e delle patologie a essa correlate.

Perché si ingrassa di più dopo una certa età