Il piacere del parto. Sì, sì, sì

E se partorire non fossero solo dolori? Un rivoluzionario documentario inglese dall’inequivocabile titolo Orgasmic birth (nascita orgasmica) lancia un sasso che scardina una delle poche certezze che da millenni avvolgono il mistero della nascita di un bambino.

La novità è che non è affatto raro trovare donne che durante il travaglio e il parto provino un lungo e intenso orgasmo. Questo film, che verrà trasmesso in tutta la Gran Bretagna durante speciali proiezioni, si propone l’ambiziosa missione di insegnare alle partorienti come superare le sofferenze del parto inseguendo invece il piacere fisico. Altro che respirazioni yoga e anestesia epidurale, che rischiano di farci perdere la sensazione più intensa e piacevole della nostra vita. Secondo Debra Pascali-Bonaro, produttrice del film, gli orgasmi sono “il segreto meglio mantenuto del parto“, anche se ciascuna di noi ha forse un’amica che narra di esperienze mistiche e risvegli energetici legate alla nascita dei suoi figli. Chi ha patito le pene dell’inferno durante le doglie – e sono la maggioranza – faticherà certo a convincersi dell’esistenza del “punto P“, ma gli esperti sono possibilisti. In fondo gli ormoni e le sostanze chimiche che vengono rilasciate nel sangue durante il sesso, come l’ossitocina e le endorfine, sono gli stessi prodotti nel corso del travaglio.

In un paese come il nostro, dove il consumo di cesarei è tra i più alti del mondo, la teoria potrebbe fare la gioia delle signore e il fallimento delle cliniche private.

Secondo te si può provare piacere partorendo? Dì la tua nei commenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il piacere del parto. Sì, sì, sì