Uno snack che frutta, parola di nutrizionista

Il Dott. Luca Speciani, medico e alimentarista, è coordinatore nazionale della rete dei professionisti GIFT e creatore della dieta GIFT. Ecco perché approva e consiglia Fruttime.

Nello zaino per la merenda
L’alimentazione quotidiana dei nostri ragazzi ha bisogno di alimenti sani come frutta e verdura, in grado di contrastare la tendenza all’obesità e di apportare fibra, vitamine, minerali e antiossidanti. Anche tra i più giovani, chi non consuma a sufficienza frutta e verdura ogni giorno è più esposto a diverse patologie, dal danno cardiovascolare alla stipsi, dalla diverticolosi al cancro, dal diabete alle avitaminosi. Noi medici tentiamo sempre di inventarci metodi creativi per favorire il consumo di frutta in età scolare: Fruttime è una bella e comoda idea. La sua confezione, piccola e facilmente trasportabile (in tasca o in cartella), rende semplicissimo il consumo di frutta.

Il cubo che piace
Tutti i genitori sanno che la frutta fa bene ai propri figli. Ma il maggior ostacolo al suo consumo è spesso la non praticità: la frutta buona, matura, si spiaccica nello zaino; quella acerba, più trasportabile, non sa di nulla e spesso non piace al bambino. Fruttime è un valido compromesso: cubetti di frutta disidratata, ma morbida e gradevole come fosse fresca; sola frutta al 100%, non zuccherata, senza conservanti e coloranti, in quattro dolci sapori (albicocca, prugna, pera e frutti di bosco).

Lo spuntino dello sportivo
Anche l’alimentazione quotidiana dello sportivo ha un elevato bisogno di frutta e verdura. Noi medici incentiviamo sempre tra chi fa sport il consumo di frutta fresca, le cui capacità di reintegrazione minerale, alcalinizzante e antiossidante sono superiori a quelle di qualunque integratore. Ecco perché salutiamo con piacere la nascita di nuove idee per promuovere il consumo di frutta tra gli sportivi, come Fruttime.

Minerali e vitamine al cubo
L’alimentazione di chi fa sport non può prescindere dai preziosi principi nutritivi vitaminici, minerali e protettivi verso l’ossidazione cellulare che la frutta ci offre. Durante l’attività sportiva, infatti, si consumano grandi quantità di vitamine e di minerali (sudore) e si genera ossidazione cellulare. Ma come fare ad assumere in 24 ore 4-5 kg di frutta diversa? Chi riesce a consumarla fresca, sia prima che subito dopo lo sforzo, farà bene a continuare a farlo. Per chi gradisce un’alternativa semplice e salutare, qualche cubetto di Fruttime sarà una valida soluzione da tenere sempre in tasca.
Per saperne di più, leggi qui: http://www.fruttime.it/ilNutrizionista.asp

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Uno snack che frutta, parola di nutrizionista