Stamina, sospesa la bocciatura. Il papà di Noemi soddisfatto

Va annoverato anche questo nuovo tassello nel controverso caso Stamina: il Tar del Lazio ha sospeso il decreto di nomina della Commissione del Ministero della Salute che ha bocciato il ‘metodo’.

Di conseguenza, è sospeso anche il parere contrario alla sperimentazione, che aveva bloccato la macchinasu cui facevano affidamento quanti attendevano di accedere al programma. Nella loro ordinanza, i giudici amministrativi (che hanno fissato l’11 giugno l’udienza di merito) oltre ad accogliere la tesi di Davide Vannoni hanno anche fatto una sorta di invito al Ministero della Salute ad effettuare un?istruttoria approfondita sul tema del ‘metodo Stamina’.

Stamina Foundation, che ha presentato ricorso davanti al tribunale amministrativo, contestava la composizione scientifica del Ministero che ha bocciato la sperimentazione sostenendo che gli esperti non fossero imparziali. 

"Considerato – si legge nel testo dell’ordinanza – che la giusta preoccupazione del Ministero della salute e della comunità scientifica – che non siano autorizzate procedure che creino solo illusioni di guarigione o comunque, e quanto meno, di un miglioramento del tipo di vita, e che si dimostrino invece nella pratica inutili o addirittura dannose – può essere, anche nella specie, superata con un?istruttoria a tal punto approfondita in tutti i suoi aspetti da non lasciare più margini di dubbio, anche ai fautori del Metodo in esame, ove il procedimento si concludesse negativamente, che il Metodo stesso non è, o almeno non è per il momento, praticabile;" .

La notizia ha immediatamente innescato la reazione del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: "Ho voluto attivare immediatamente le procedure per il nuovo comitato scientifico perché ritengo che in questa vicenda non si possano lasciare i malati e le famiglie nel dubbio". Il ministero, si sottolinea in una nota, provvederà già nelle prossime ore alla nomina dei nuovi componenti del comitato scientifico, scelti anche tra esperti stranieri. La "tempestiva ripresa dei lavori del comitato scientifico permetterà di compiere gli approfondimenti istruttori indicati dal Tar".

C’è anche un’altra parte da considerare, in questa delicata vicenda. La parte dei malati e dei loro familiari che attendevano questa pronuncia del Tar: "Per noi è un’ottima notizia sia come papà di Noemi sia come associazione", ha detto Andrea. Il padre della bimba di 18 mesi di Guardiagrele (Chieti), di recente ospitata dal Papa, ha espresso la propria soddisfazione per la decisione annunciando anche battaglia: "Stiamo valutando la richiesta di danni per i no al metodo per Noemi".

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Stamina, sospesa la bocciatura. Il papà di Noemi soddisfatto