Metodi assurdi per dimagrire: la dieta del corsetto

Indossare il corsetto 12 ore al giorno per ridurre il girovita fino a 6 pollici (più di 15 centimetri). Come? Indossando uno scomodissimo corsetto che comprime le costole. Sembra un assurdità, e probabilmente eravate convinte che un tale indumento fosse una reliquia del passato (guarda qui la biancheria intima che ha fatto epoca), ma dovete sapere che Oltreoceano questa assurda pratica sta spopolando: la dieta del corsetto dilaga.

Star del calibro di Jessica Alba sono promotrici dei corsetti: l’attrice l’ha usato per ridurre il punto vita dopo la gravidanza (Jessica Alba è una delle mamme con la pancia bionica). Sia lei che altre sue celebri colleghe lo indossano quotidianamente per snellire la vita. Molti medici sono contrari a questa bizzarra pratica. Di parere diverso il dottor Alexander Sinclar, medico di Beverly Hills che ha dichiarato ad ABC News che un certo numero dei suoi pazienti segue la dieta del corsetto, indossandolo diverse ore al giorno, cominciando con 3 fino a 12 ore. Come la signora Diane Gonzales, che lo sta usando per arrivare ad avere un girovita degno della Barbie. Risultato? Meno 6 centimetri di girovita, ma ancora non le basta.

Oltre a stringere fastidiosamente il busto, il corsetto comprime talmente tanto le costole tanto da costringere chi lo indossa a mangiare di meno (scopri come dimagrire senza stare a dieta). “Alcune pazienti sono così felici del metodo che diventano ossessionate dal corsetto, arrivando a indossarlo per 14-15 ore al giorno. Credo sia troppo”, dice Sinclar.

I corsetti erano comunemente indossati nel XVI e XVII secolo, ed erano talmente stretti che arrivavano a causare seri problemi di salute, poiché comprimevano gli organi fino ad arrivare a causare dolorosi spasmi muscolari. Il giudizio della dottoressa Jennifer Ashton è lapidario: “La dieta del corsetto è l’ennesima ingannevole moda”. 

 

 

Metodi assurdi per dimagrire: la dieta del corsetto