Menopausa: Il trifoglio rosso e gli altri rimedi naturali

Ecco come curare la menopausa e combatterne i disturbi con alcuni rimedi naturali

Con il termine menopausa generalmente si intende il periodo in cui una donna – subendo importanti cambiamenti della funzione ormonale – non è più in età fertile. Non vi è un momento preciso in cui la menopausa si manifesta, la fascia di età è collocata genericamente tra i 46 e i 55 anni. L’arrivo varia in base a diversi fattori e in alcuni casi si parla anche di menopausa precoce o tardiva, sempre causata da squilibri ormonali che possono essere affrontanti con rimedi naturali.

 I principali sintomi psicologici che una donna avverte all’inizio della menopausa, sono i seguenti: nervosismo, sbalzi d’umore frequenti, ansia, insonnia e depressione.

Successivamente vengono riscontrati anche i sintomi a livello fisico. Si tratta di vampate di calore, diminuzione del desiderio sessuale con secchezza vaginale, modificazioni a livello cutaneo, dolori muscolari e osteoporosi, aumento del peso e ipertensione. Ogni donna ha necessità di adattarsi gradualmente alla comparsa di questi disturbi. Agire tempestivamente sfruttando le proprietà naturali di alcuni rimedi è sicuramente una soluzione valida. Nello specifico bisogna considerare tutte le piante che contengono fitoestrogeni, sostanze che mirano a ristabilire l’equilibrio ormonale.

In tal senso, un ruolo molto importante lo assume l’erba medica chiamata trifoglio rosso. Contiene isofavloni e appunto fitoestrogeni e oltre al alleviare i principali sintomi come le vampate di calore, previene anche l’osteoporosi. La passiflora, meglio conosciuta per il suo effetto rilassante è in grado di alleviare sintomatologie come nervosismo e tachicardia. Spesso in molte donne   il <b>magnesio </b>  è carente, ed essendo un minerale fondamentale per il sistema nervoso è opportuno aumentare il consumo di alimenti che lo contengono o assumerlo come integratore. Anche la salvia, comunemente utilizzata in cucina, ha un effetto benefico per contrastare le vampate di calore. Si può gustare con una tisana o assumere in capsule.

Un altro rimedio che ha notevoli proprietà benefiche è la cimifuga, una pianta perenne e spontanea che ha origini in Nord America. Antinfiammatoria e riequilibrante, in alcuni casi può avere controindicazioni causando problemi gastrici e non può essere assunta dalle donne allergiche all’aspirina. Passiamo agli oli essenziali. Tra i più efficaci, quello di limone, melissa e cipresso. Il loro utilizzo è molto vario dalla tisana alla diffusione di alcune gocce negli ambienti o nella vasca da bagno per rilassarsi, o ancora diluiti in un po’ di crema per massaggi sul corpo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Menopausa: Il trifoglio rosso e gli altri rimedi naturali