Portare a spasso il cane è meglio che andare in palestra

Camminare per 20 minuti con il proprio cane fa bene alla linea, al cuore e all'umore

Il segreto delle forma perfetta dell’attrice Charlize Theron è lo stesso dei muscoli di Matthew Mc Conaughey: portare a spasso il cane, attività che pare faccia molto meglio della palestra.

Una passeggiata con guinzaglio 3 volte al giorno equivale infatti a 8 ore settimanali fra macchinari e lezioni di step. Lo dimostra una ricerca della Bob Martin, compagnia esperta di salute degli animali domestici, condotta su un campione di 5000 padroni di cane.

I vantaggi del portare a spasso il nostro amico a quattro zampe rispetto a un costoso abbonamento in un centro fitness sono moltissimi e non solo fisici. Per cominciare una passeggiata con il vostro cane non vi obbliga a fare nessuna sequenza ripetitiva in ambienti chiusi, fatta magari controvoglia solo per tenere sotto controllo il peso, invece le passeggiate e magari delle corsette salutari quando magari è il nostro cane a darci al scossa per muoverci all’improvviso, ci permettono di muovere tutti i muscoli senza nemmeno accorgerci di farlo. Se la maggior parte dei frequentatori di palestra lo vive come un sacrificio, pare che solo il 20% dei possessori di cani consideri l’uscita come un dovere anzi, per più della metà del campione la camminata per portare in giro il proprio fedele compagno è considerata la fonte primaria di relax e di esercizio fisico.

Far scorrazzare i cani per 20 minuti a volta è tra l’altro, “uno sport” vivamente consigliato dai medici per gli enormi benefici sul sistema cardiovascolare. Ma prendersi cura del proprio cane non è solo un modo di restare in forma divertendosi, è un toccasana soprattutto per l’umore. Mai sentito parlare di Pet therapy?

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Portare a spasso il cane è meglio che andare in palestra