Rebirthing

Con inspirazione ed espirazione legati insieme, senza pause e senza apnee, il rebirthing rilassa ed energizza, sviluppando una forte consapevolezza di noi stessi a livello fisico, mentale, emozionale e spirituale.

Il Rebirthing è un metodo completo, semplice e diretto per allentare le tensioni, per accedere al nostro mondo interiore, per liberare le emozioni represse, per risolvere conflitti ed arrivare ad attingere, infine, a quella naturale e profonda saggezza che è in ognuno di noi.

La tecnica ha numerosi punti di contatto con il Kriya Yoga, con il Pranayama, con il Kundalini Yoga e con alcune pratiche del taoismo cinese.
Il termine, in inglese, significa ‘rinascere‘ perché, tramite la respirazione consapevole, è possibile rivivere il trauma della nascita.

A partire dal momento della nascita, il corpo avvia un ritmo dialettico di scambio, attraverso il suo movimento aerobico inspiratorio ed espiratorio, diastolico e sistolico (introvertito ed estrovertito), che lascia intravedere le caratteristiche specifiche dello stile di "comunicazione" del soggetto nel suo rapporto col mondo; l’aria che entra ed esce dal sistema respiratorio diventa infatti nell’uomo "la parola", quale principale veicolo della relazione nella specie umana.

Il nostro respiro rivela chi siamo e come viviamo, svelando eventuali resistenze e blocchi emozionali. E’ un metodo olistico di integrazione mente-corpo, fondato sul concetto che le sensazioni di disagio, stress e paura che si verificano al momento della nascita vengono registrate nella memoria muscolare e nervosa condizionando la nostra psiche, il nostro corpo e tutta la vita futura.

Può essere estremamente utile quale vera e propria forma di auto-terapia contro lo stress, la depressione, l’ansia e soprattutto contro problemi di natura psicosomatica, perché consente una reintegrazione della personalità.

Rebirthing