Medicina ayurvedica

Ayurveda è nel contempo una filosofia, una disciplina di vita e una medicina praticata in India da più di 5.000 anni. La sua importanza terapeutica è ufficialmente riconosciuta anche dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità, e oggi la sua validità è accertata anche nell’ambito della ricerca scientifica.

Secondo la medicina ayurvedica, la fisiologia umana e la vita dell’intero universo sono regolate e organizzate dai tre principi irriducibili, i Dosha: Vata, il vento; Pitta, il fuoco; Kapha, l’acqua.

Durante la visita il medico valuta le caratteristiche del paziente e l‘equilibrio fra le tre energie, che va mantenuto o ristabilito attraverso tecniche di depurazione, di alimentazione, di respirazione, di massaggio. Una cura assolutamente naturale che considera il paziente nella sua unicità e lo aiuta a raggiungere il benessere a livello fisico, psichico, emozionale, spirituale, non solo con se stesso ma anche con gli altri e con il cosmo.

Uno dei testi più antichi di questa disciplina, lo Sushruta Samhita, recita: "La salute è quella condizione nella quale i principi fisiologici del corpo sono in equilibrio, la digestione è efficiente, i tessuti sono in condizione normale, le funzioni escretorie sono regolari e mente, sensi e spirito sono pienamente appagati."

Medicina ayurvedica