Fitoterapia

L’uso di rimedi erboristici è la forma di medicina più antica e diffusa nel mondo, ma è importante capire in che modo le piante possono essere benefiche e come vadano preparate affinché siano efficaci e non nocive.

Si possono fare tisane con una gran varietà di piante. Gli infusi si preparano lasciando riposare le foglie e i fiori in acqua calda, appena al di sotto del punto di ebollizione.
Facili da trovare e da preparare, in natura esistono erbe che si possono assumere in qualsiasi condizione a patto che non se ne abusi.

Le piante medicinali utilizzate a fini terapeutici contengono dei principi attivi, cioè delle sostanze che svolgono un’azione farmacologica, e proprio per l’uso è essenziale accertarne la sicurezza.

L’orientamento della moderna fitoterapia è quello di accertarne la sicurezza: indagini precise con prove di tossicità, di teratogenesi (per controllare l’innocuità per il feto), di carcinogenesi (per evidenziare un eventuale effetto cancerogeno), e le possibili interferenze con altre terapie farmacologiche. La ricerca scientifica diventa perciò essenziale anche nell’ambito delle terapie naturali.

Il discorso sulla sicurezza d’uso delle piante medicinali comprende anche una valutazione di qualità delle piante stesse: devono essere ottimali il tipo di coltivazione e la raccolta, la preparazione e la conservazione.

Fitoterapia