Mangiare velocemente fa male al cuore e alla linea

Secondo una ricerca condotta nell'università giapponese di Hiroshima, mangiare velocemente favorisce sovrappeso e problemi cardiaci.

Che mangiare velocemente faccia male alla digestione è risaputo, ora uno studio mette in luce il legame tra questa pessima abitudine con il sovrappeso e i disturbi cardiaci.

Mangiare velocemente incide su peso e salute
Una ricerca presentata durante le Scientific Sessions 2017 della Heart Association che si sono svolte a Anaheim, in California, mette in guardia dai rischi di mangiare rapidamenteQuella che sembra solo una cattiva abitudine ha delle pesanti conseguenze sul girovita e sul cuore. Lo studio ha preso in considerazione un campione di persone in perfetta salute, formato da 642 uomini e 441 donne aventi un’età media di 51 anni. Il campione è stato suddiviso in tre gruppi: chi mangiava rapidamente, chi a una velocità media, chi lentamente. Dopo 5 anni le persone del primo gruppo risultavano essere ingrassati, in particolare sull’addome, e avevano la glicemia a digiuno superiore rispetto a chi apparteneva al secondo e al terzo gruppo. Secondo la ricerca, chi mangia di fretta ha inoltre una maggiore probabilità di soffrire di sindrome metabolica, con più fattori di rischio, come pressione e glicemia alta, trigliceridi e colesterolo in eccesso, sovrappeso.

Mangiare lentamente aiuta la linea
Mangiare lentamente dovrebbe quindi essere una regola per chi non vuole compromettere il suo stato di salute e desidera restare in forma. Per farlo, bisogna masticare a lungo prendendosi tutto il tempo che serve. Questo perché, oltre ad aiutare la digestione, il cervello recepisce il senso di sazietà con circa 20 minuti di ritardo, per cui mangiando velocemente si rischia di superare abbondantemente il quantitativo di cibo che il corpo realmente necessita.

Linea e cuore sono collegati
Al di là delle considerazioni sulla fretta a tavola, la ricerca va ad evidenziare un legame che talvolta passa inosservato: i chili di troppo non rappresentano solo un problema estetico, ma soprattutto di salute, nel senso che ogni etto in eccesso va a pesare sul cuore, ostacolando il suo lavoro, oltre ad aumentare le probabilità di essere colpiti  da ipertensione, ipercolesteromia e diabete, i principali nemici del benessere dell’organismo.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mangiare velocemente fa male al cuore e alla linea