Malaria e tifo al top tra le malattie che colpiscono i viaggiatori

Mai sottovalutare le malattie del viaggiatore: malaria e tifo sono sempre in agguato, soprattutto se si viaggia in determinate zone del mondo, e una volta tornati in patria vanno diagnosticate e curate.

Malaria e febbre tifoidea sono le patologie al top della lista delle malattie cosiddette "tropicali"che attaccano i viaggiatori al ritorno da una vacanza dall’India o dall’Africa Occidentale. E’ quanto emerge da uno studio condotto da Mogens Jensenius dell’Università di Oslo pubblicato sull’American Journal of Tropical Medicine and Hygiene".

La ricerca ha analizzato le malattie contratte tra oltre 80mila viaggiatori e ha rilevato che di questi circa 3mila sono stati infettati dalla malaria, dalla febbre tifoidea e da altre patologie tropicali potenzialmente letali. Circa il 4% del totale dei viaggiatori monitorati ha contratto la malaria o la febbre tifoidea.
Quanto alle zone più a rischio, la malaria è stata contratta principalmente dai turisti dell’Africa occidentale, mentre la febbre tifoidea da quelli che hanno visitato l’India.

C’è però un dato che può tranquillizzare i viaggiatori ansiosi: nessuno degli ottantamila turisti esaminati ha contratto il virus letale dell’ebola, una delle patologie tropicali che terrorizza i turisti più apprensivi.

"Mentre le diagnosi e le terapie per la malaria e la febbre tifoidea e altre patologie tropicali si sono evolute, le persone continuano a morirne se non sono trattate in tempo dopo l’apparizione dei primi sintomi. E’ necessario che i turisti dopo un viaggio in queste aree valutino attentamente la presenza di eventuali sintomi", ha consigliato il ricercatore. 

 

Malaria e tifo al top tra le malattie che colpiscono i viaggiator...