Emicrania addio grazie a un vaccino

Buone notizie per chi soffre di mal di testa ed emicrania: è in fase di studio una sorta di vaccino che impedisce la comparsa dei sintomi

Mal di testa addio grazie a una cura sembrerà in tutto e per tutto un vaccino: una singola iniezione, da effettuare mensilmente, per un periodo variabile a seconda della gravità del problema e della risposta del singolo paziente. Emicrania addio grazie a una punturina quindi. La sperimentazione è in atto all’Ospedale San Raffaele Pisana di Roma ma i pazienti finora sembrano rispondere positivamente. Il farmaco da assumere solo una volta al mese potrebbe quindi andare a sostituire decine di compresse, pastiglie, rimedi della nonna che molti pazienti devono utilizzare più volte alla settimana e, talvolta, senza risultati sensibili.  La cura utilizza delle molecole intelligenti, degli anticorpi monoclonali, che sono in grado di trovare nel nostro corpo le molecole di Cgrp, una sostanza il cui eccesso porta all’emicrania.

Il vaccino per il mal di testa sarebbe davvero un’invenzione di grande aiuto per tutti coloro che soffrono di emicrania: un dolore acuto, che si sviluppa senza motivi apparenti e dura nel tempo, costringendoli ad assumere frequentemente antidolorifici.
Il vaccino al momento risulta efficace solo sull’emicrania cronica ma secondo i ricercatori del centro romano entro fine 2016 i trattamenti potrebbero essere indirizzati anche a chi soffre di casi sporadici.

Sono moltissime al mondo le persone che soffrono di emicrania, disturbo che colpisce circa il 14% della popolazione mondiale almeno una volta nella vita, e per il 4% delle persone che abitano il nostro pianeta si tratta di problemi cronici. In genere le cure contro l’emicrania non sono certe, si tratta in genere di trovare un cocktail di antidolorifici di varia natura, che permettono di sopportarne i sintomi. Che possono essere anche molto gravi, visto che chi soffre di emicrania cronica spesso durante gli attacchi più severi non riesce a concentrarsi, a sopportare la luce, a riposare.

Fino a oggi queste persone potevano solo sperare di alleviare i sintomi del loro disturbo, mentre con la nuova molecola si potrebbe parlare di una vera e propria rivoluzione. Questa sostanza infatti permette di bloccare il mal di testa già sul nascere, eliminandolo per sempre. Al momento la cura, frutto di una collaborazione a livello internazionale, è ancora in fase di sperimentazione ma sembra che non avrà alcun tipo di effetto collaterale, cosa che certo non si può dire dei farmaci utilizzati fino a ora contro l’emicrania o la cefalea. Se la sperimentazione darà risultati positivi il “vaccino” potrebbe venire somministrato ai pazienti nell’arco di alcuni mesi.

Fonte: DiLei

Emicrania addio grazie a un vaccino