Mal di testa e intestino irritabile: cosa mangiare

Mal di testa e intestino irritabile sono strettamente legati: ecco come risolvere il problema e sentirsi meglio

Pochi lo sanno, ma esiste un legame molto forte fra mal di testa e intestino irritabile.

La sindrome dell’intestino irritabile è un disturbo molto comune che può rivelarsi particolarmente fastidioso. Fra i suoi sintomi ci sono mancia gonfia, dolori addominali, periodi di stitichezza seguiti da diarrea. Questo fenomeno segue un andamento ciclico, ciò significa che compare e diventa più acuto nei periodi di particolare stress oppure quando il sistema immunitario è più debole e si sta seguendo una dieta sbagliata. Come sempre la soluzione arriva dall’alimentazione, consumando i cibi giusti infatti si può arginare e risolvere il problema.

Fra le principali cause del colon irritabile ci sono ansia e stress, che causano un’alterazione nella motilità intestinale, causando tensione addominale, stitichezza e diarrea. L’intestino è sensibile anche a sbalzi ormonali, intolleranze alimentari, allergie e cattive abitudini, come un consumo esagerato di caffè e alcol, ma anche sigarette.

Numerosi studi scientifici hanno mostrato un collegamento diretto fra intestino irritabile e mal di testa. Chi ha questa patologia infatti ha una maggiore probabilità di soffrire di emicrania e dolore cronico. Cosa mangiare dunque? Per prima cosa è fondamentale portare a tavola le verdure, evitando però di eccedere con le fibre. 

Via libera a finocchi e sedano cotti, patate, carote, zucca e zucchine. Limitate i carciofi, la bietola e l’insalata, ricchi di cellulosa, cercate di non eccedere anche con broccoli, rape, cavoli, melanzane e fagiolini. Per condire i vostri piatti scegliete timo, maggiorana e basilico. Ricordatevi di consumare la frutta sempre lontano dai pasti, cercando di evitare quelle che portano alla formazione di gas intestinale, come banane, uva, melone, anguria, albicocche e prugne.

Sono invece da eliminare le spezie, in particolare pepe, peperoncino e curry, che irritano le mucose intestinali. No pure ad alcolici, superalcolici e bevande zuccherate e gassate. Per quanto riguarda i latticini, puntate su quelli ricchi di fermenti lattici, come yogurt bianco o greco, mentre i legumi andrebbero assunti con moderazione, scegliendo quelli privi di cuticola. Infine per quanto riguarda i cereali optate per quelli semi-integrali, perché troppa fibra potrebbe nuocere all’intestino.

Mal di testa e intestino irritabile: cosa mangiare