Mal di testa da stress: come capire se ne soffri

Stress ed emicrania sono spesso collegati da loro: vediamo come capire quando i mal di testa sono causati dallo stress e cosa si può fare per alleviare i sintomi

È ormai risaputo che stress e ansia hanno pesanti ripercussioni non solo sulla nostra mente ma anche sul corpo. Il mal di testa da stress è una cosa tanto comune quanto fastidiosa, in grado facilmente di renderci indisposti per tutta la giornata. Riconoscere il mal di testa da stress è abbastanza facile: innanzitutto è un dolore costante, quasi come un elastico che stringe sulla nostra testa (in medicina, questo viene chiamato “dolore muscolo-tensivo“, in quanto è appunto causato dalla tensione muscolare). Si presenta dopo periodi particolarmente faticosi o stressanti, e risponde molto bene ai comuni antidolorifici, che possiamo procurarci in farmacia senza bisogno di una particolare ricetta.

La via della chimica dovrebbe però essere sempre l’ultima strada da intraprendere: ci sono infatti rimedi naturali che potrebbero funzionare egregiamente contro la cefalea da stress.

Iniziamo dalla cosa più ovvia: rilassarsi. Questo mal di testa è una sorta di campanello d’allarme per la mente, serve infatti ad avvertirci che abbiamo bisogno di una pausa, in modo da non entrare nel circolo vizioso dell’ansia. Quindi l’ideale sarebbe prendersi un pomeriggio per se stessi e fare qualcosa che ci piace, tentando di ignorare il dolore.

Si potrebbe provare ad alleviare la cefalea con una lunga doccia calda: spesso questo mal di testa è causato da muscoli o nervi troppo tesi, che grazie al calore, si distenderebbero abbastanza facilmente. A questo scopo l’ideale sarebbe un massaggio da parte di un professionista. Se vi piace il caffè, concedetevi una tazzina extra: è stato infatti appurato che la caffeina aiuta contro le cefalee, non a caso questa è anche presente all’interno di alcuni antidolorifici. L’importante, come in tutto è non eccedere: la caffeina può infatti provocare ansia se assunta in dosi massicce, e l’ansia può causare ulteriori dolori.

Per il lungo periodo, sicuramente la cosa migliore è quella di alleviare o imparare a gestire meglio lo stress: è stato infatti pubblicato uno studio da parte dell’Università di Duisburg-Essen che mette in correlazione lo stress con la quantità di mal di testa mensili, ricerca effettuata su un campione di oltre 5.000 persone. I risultati parlano chiaro: a periodi più stressanti si accompagnano emicranie più frequenti e dolorose, che a loro volta contribuiscono a incrementare il livello di stress percepito, dando vita ad un circolo vizioso. Quindi, se soffrite spesso di mal di testa, una delle prime cose da fare è quella di vedere se state attraversando un periodo particolarmente stressante e trovare dei metodi sani per rilassarvi. Ecco per esempio 10 piccoli gesti quotidiani che combattono lo stress.

Fonte: DiLei

Mal di testa da stress: come capire se ne soffri