L’ora legale potrebbe aumentare il rischio di ictus

Una ricerca dell'Università di Turku rivela che lo spostamento dell'ora è correlato a un significativo aumento di casi di ictus

Con l’ora legale le lancette dell’orologio andranno spostate in avanti di un’ora e sembra che questo possa essere causa di un particolare effetto collaterale. Il Professor Jori Ruuskanen dell’Università di Turku, in Finlandia, ha studiato per 10 anni l’andamento dei casi di ictus nel suo paese e sembra che l’ora legale determini l’insorgenza di questo tipo di patologia. Gli studi del Professor Jori Ruuskanen hanno preso in considerazione solo persone finlandesi ospedalizzate e sono partiti dalle teorie che correlano l’insorgenza dell’ictus alle alterazioni dell’orologio biologico.

Da questi studi risulta che, nei due giorni successivi allo spostamento delle lancette, il rischio di ictus aumenti dell’8%. Tale percentuale arriva fino al 25% se si considerano i malati di tumore e al 20% se si valutano solo i casi di persone over 65. Nei giorni successivi il tasso torna normale, così come nei giorni appena precedenti. Tali risultati sembrano indicare come lo spostamento di un’ora nelle abitudini quotidiane possa essere una delle cause scatenanti dell’ictus, o comunque mostra una chiara correlazione. Lo studio finlandese ha preso in considerazione più di 3.000 pazienti degli ospedali del paese, ricoverati nei due giorni successivi all’istituzione dell’ora legale, e più di 10.000 pazienti presenti in ospedale nella settimana precedente.

Ora resta da capire quali siano le motivazioni che elevano così tanto il rischio di ictus a causa del semplice spostamento di un’ora avanti dell’orologio. Negli anni passati altri studi avevano già mostrato come questo balzo in avanti possa causare fastidi e disturbi di minore entità, come ad esempio l’insonnia, diverse tipologie di alterazioni del sonno e anche la modificazione di alcune abitudini alimentari. Anche se per noi spesso i giorni in cui entra in vigore l’ora legale significano solo un poco di sonnolenza, sembra che questa modificazione brusca dei ritmi circadiani possa avere dei risultati nefasti sulla nostra salute, che possono tradursi anche in patologie gravi come l’ictus. La comprensione dei legami tra ictus e ora legale è fondamentale per diminuire l’insorgenza di questo disturbo ma anche per capirne le cause, anche perché sono moltissimi i paesi in cui è in vigore l’ora legale.

L’ora legale potrebbe aumentare il rischio di ictus
L’ora legale potrebbe aumentare il rischio di ictus