Arriva a scuola l’ora della passeggiata, per favorire il benessere psicologico

Addio aule scolastiche e display, gli studenti di tre scuole italiane vanno a lezione di passeggiata, percorrendo 1 km al giorno

Camminare fa bene al corpo e alla mente, al punto che alcune scuole italiane hanno aggiunto una passeggiata di 1 km tra le lezioni giornaliere.

In alcune scuole d’Italia si va a lezione di passeggiate. Non che si debba spiegare ai più piccole come farlo, ma di certo è importante dar loro la spinta necessaria per uscire all’aria aperta e mettersi in movimento. Tra le ore trascorse in aula e quelle a casa, il rischio di impigrirsi è alto. Se all’equazione si aggiungono poi tutte le possibilità tecnologiche di cui ogni ragazzo/a può disporre, ecco che le ore sul divano si accumulano.

Molte scuole hanno così deciso di intervenire, insegnando ai propri studenti una lezione fondamentale: camminare fa bene. Mettere il movimento il proprio corpo in maniera costante contribuisce al generale benessere psicologico di una persona e contribuisce all’allontanamento delle malattie. Si tratta in pratica di uno dei piccoli tasselli per aiutare il proprio corpo a star meglio.

Un tema così importante da far nascere un vero e proprio progetto, Un chilometro al giorno, promosso dalla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori. Per il momento ad aver dato il via a questione lezione molto particolare sono le seconde elementari della scuola primaria di Coggiola (Biella), della scuola media Gramsci di Collegno (Torino) e del presso Don rione dell’istituto comprensivo Japigia 1 Verga di Bari.

Vengono dunque interrotte le lezioni tradizionali, così da poter dedicare del tempo al semplice camminare, incidendo in maniera netta sulla salute degli scolari. Il tutto si tramuta ovviamente in un’esperienza di gruppo, divertente e utile per favorire la coesione tra gli studenti, riscoprendo la bellezza dello stare all’aria aperta.

Volgendo lo sguardo ai singoli istituti, a Bari la passeggiata è d’obbligo, anche quando il meteo non è propriamente dei migliori. I genitori possono inoltre prendere parte all’iniziativa nelle giornate di lunedì e martedì, restando nel quartiere della scuola. Mercoledì e giovedì si cammina in giardino e venerdì si torna all’esterno, con la possibilità di raggiungere il parco o addirittura il mare.

A Biella invece si propone una passeggiata a passo veloce, per 1 km, tra le 10 e le 10.20. I bambini che vi partecipano, sostengono gli insegnanti, evidenziano una maggiore concentrazione e risultano più rilassati durante le lezioni. In provincia di Torino vengono invece proposti due percorsi, tra prati e giardini col bel tempo e al riparo dalle intemperie in caso di piogge e forti venti.

Arriva a scuola l’ora della passeggiata, per favorire il benesse...