Lievito di birra, rafforza il sistema immunitario e favorisce la digestione

Questi benefici sono dovuti alla presenza di beta-glucani, selenio e all'efficacia probiotica

Caratterizzato da un sapore amaro e realizzato a partire dal fungo unicellulare Saccharomyces cerevisiae, il lievito di birra si contraddistingue per benefici degni di nota. Tra questi è possibile citare la capacità di rafforzare il sistema immunitario e quella di favorire la digestione.

Entrando nel vivo delle sue caratteristiche ricordiamo la presenza di proteine, selenio, potassio, cromo, ferro, zinco e magnesio. Il lievito di birra è anche un’ottima fonte di vitamine del gruppo B. Da non trascurare è anche il fatto che si tratta di un probiotico, motivo per cui viene spesso impiegato per attenuare i sintomi di disturbi del tratto digestivo come la sindrome dell’intestino irritabile, l’intolleranza al lattosio e le problematiche intestinali causate dall’assunzione di antibiotici.

Sono numerose le testimonianze scientifiche che mettono in primo piano l’efficacia del lievito di birra ai fini del miglioramento dell’efficienza della digestione e del benessere intestinale. Tra i tanti riferimenti in merito è possibile citare una revisione del 2016.

Portata avanti da un team di esperti dell’Università di Scienze Mediche di Teheran, ha posto l’accento sui risultati di studi effettuati tra il 2007 e il 2013. Con tutti i dati alla mano, gli studiosi hanno scoperto che i probiotici – rispetto al placebo – sono concretamente in grado di ridurre i sintomi dolorosi della sindrome dell’intestino irritabile.

Per quel che concerne gli effetti positivi sull’efficienza del sistema immunitario, ricordiamo, tra le numerose testimonianze scientifiche, uno studio del 2006 condotto da un team attivo presso la Kanazawa Medical University di Ishikawa (Giappone).

Effettuato su modelli animali, questo lavoro scientifico si è basato sulla somministrazione di estratto di lievito di birra. A un follow up di 2 settimane, è stato possibile riscontrare una normalizzazione della risposta immunitaria e una forte riduzione di alcuni marker infiammatori.

Rimanendo sempre nell’ambito degli effetti positivi del lievito di birra sul sistema immunitario ribadiamo la presenza del selenio, minerale che, in virtù delle sue peculiarità antiossidanti rappresenta un alleato speciale delle difese del nostro organismo.

Concludiamo facendo presente che il lievito di birra può interagire con l’azione di diversi farmaci. In questo novero è possibile considerare alcuni medicinali utilizzati per il trattamento della depressione, per non parlare dei farmaci per il diabete (il lievito di birra abbassa i livelli di zucchero nel sangue, con conseguente esposizione a un maggior rischio di avere a che fare con l’ipoglicemia).

Alla luce di quanto appena specificato, prima di introdurlo nella propria dieta come integratore o come ingrediente del pane o della pizza, è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lievito di birra, rafforza il sistema immunitario e favorisce la diges...