Licopene: cos’è, benefici e i cibi in cui si trova

Questo carotenoide naturale è un elisir anti tumorale e aiuta a prevenire numerose altre malattie

Tra i pochi carotenoidi naturali presenti nei tessuti umani, il licopene è da anni al centro dell’attenzione scientifica per via delle sue straordinarie proprietà benefiche.

I suoi benefici riguardano innanzitutto l’efficacia antiossidante. Come sottolineato da diversi studi internazionali – uno dei più recenti e autorevoli è stato presentato nel 2016 nel corso della conferenza dell’American Institute for Cancer Research – il licopene ha effetti positivi soprattutto sulla prevenzione del cancro alla prostata. 

Questo tumore è uno dei più diffusi a livello mondiale. Negli USA, è al secondo posto per incidenza dopo il cancro al polmone.

Esattamente come altri carotenoidi naturali, il licopene agisce in qualità di vero e proprio spazzino delle cellule. In questo modo, riesce a prevenire lo stress ossidativo e la conseguente formazione di formazioni tumorali maligne.

I suoi benefici riguardano anche altri aspetti della salute. Il licopene è infatti un toccasana pure contro l’ipertensione e, di conseguenza, utile per prevenire le malattie cardiovascolari. Inoltre, il carotenoide naturale agisce tenendo sotto controllo il colesterolo cattivo LDL.

Da ricordare sono anche le sue proprietà preventive contro l’asma – indagate tramite uno studio inglese del 2009 che ha preso in considerazione i livelli di infiammazione polmonare in due gruppi di topi da laboratorio – e la capacità di tenere sotto controllo la fragilità ossea delle donne in menopausa.

Dove possiamo trovare questo straordinario alleato della salute? Nei pomodori prima di tutto. Il licopene, infatti, conferisce loro la colorazione rossa che li contraddistingue.

È più presente nella salsa che nel pomodoro crudo in quanto i procedimenti termici necessari per la preparazione provocano la liberazione del licopene che si trova nelle cellule, rendendolo anche più facilmente assimilabile.

Da non dimenticare sono anche le altre fonti naturali, come per esempio l’olivello, ossia il frutto della pianta nota come olivello spinoso.

In questo caso, parliamo anche di 50 mg di licopene ogni 100 di polpa fresca, numeri più alti rispetto a quelli del pomodoro fresco.

Possiamo trovare questo importantissimo carotenoide naturale anche nelle albicocche, nell’anguria, nel melone, per non parlare del pompelmo rosa. In generale, è presente in tutti gli alimenti di colore rosso di origine vegetale e, come già detto, è il pigmento naturale a cui si deve tale colorazione.

Licopene: cos’è, benefici e i cibi in cui si trova