Le virtù del succo d’acero

In Canada da sempre lo sciroppo d’acero è considerato un toccasana, e nella medicina antroposofica è usato da tempo immemore – mescolato a poche gocce di limone, un cucchiaio di sambuco, un pizzico di peperoncino e acqua naturale – per depurare e disintossicare l’organismo.
Ricco di potassio e sali minerali, calcio e vitamina B1 – preziosa perché agisce positivamente sul morale – fin dall’antichità al succo d’acero sono state riconosciute grandi qualità per il benessere fisico.
Ora un recente studio della Università di Rhode Islans, presentato al convegno annuale dell’American Chemical Society, che si è tenuto a San Francisco pochi giorni fa, è andata oltre svelando che i composti chimici utili per la salute, contenuti nello sciroppo d’acero, sono ben 20.
E di questi 7 sono stati scoperti dalla ricerca del dott. Navindra Seeram e della sua equipe che ha dimostrato il potere di queste sostanze: oltre ad avere proprietà antiossidanti hanno anche effetti positivi per prevenire il cancro, le infezioni e il diabete.

Perché di per sé il succo non contiene una elevata quantità di elementi toccasana, ma questi si formano quando l’acero viene inciso per procurarsi la linfa, insomma l’albero mette in atto una sorta di meccanismo di difesa che provoca la secrezione di questi composti fenolitici, protagonisti della lotta al diabete, alle infezioni e al cancro.

Quindi non sempre quel che è dolce fa male o è troppo calorico, in questo caso addirittura si può previene il diabete e mantenere la linea, oltre a avere effetti energizzanti sul fisico.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le virtù del succo d’acero