Qual è il lato migliore per dormire?

La qualità del nostro sonno è uno dei tasselli fondamentali per uno stato di salute ottimale. Anche la scelta della posizione in cui dormiamo ha delle conseguenze. Scopriamo quali

Che dormire bene sia fondamentale per il nostro stato di salute è ormai noto a tutti. Il sonno porta benefici al nostro aspetto e al nostro stato mentale, infatti dormire poco rende irritabili, poco attenti e ha effetti devastanti sulla memoria e sulla capacità di attenzione. Quello che ancora non sapevamo è che non conta solo quanto si dorme ma anche la posizione che assumiamo nel sonno.
Secondo l’ Ayurveda, l’antica medicina indiana, coricarsi sul lato sinistro potrebbe portare numerosi benefici alla nostra salute.

Il lato sinistro del corpo è infatti differente rispetto al destro e ogni individuo dovrebbe allenarsi a dormire su questa parte del corpo per migliorare il proprio stato di salute. Secondo questi studiosi tutto il sistema linfatico del nostro corpo tende sul lato sinistro e, quindi, dormire in questa posizione aiuterebbe i vari organi come stomaco, fegato, vescica e pancreas, a eliminare le tossine, facilitando la digestione e il flusso di bile. Inoltre ne trarrebbe giovamento anche l’intestino, infatti dormire su questo lato aiuterebbe il passaggio degli scarti della digestione. Si racconta che i monaci buddhisti avessero l’abitudine di coricarsi 10 minuti dopo i pasti per aiutare il processo digestivo.

Studi recenti del dottor John Doulliard hanno confermato questa teoria, infatti oltre ad avere appurato che dormire sul lato sinistro aiuta il sistema linfatico e la digestione pare che possa portare altri vantaggi. Infatti gran parte del cuore si trova in questa parte del corpo, dormire in questa posizione aiuta quindi il sistema linfatico a drenarlo, inoltre l’aorta corre verso il lato sinistro fino all’addome, quindi in questa posizione il sangue riesce a circolare meglio. In ultimo anche la milza è in questo lato del corpo. La milza è un organo un po’ dimenticato ma è molto importante nel sistema linfatico per eliminare le tossine nel nostro sangue.

Questa posizione è ancora più consigliabile in gravidanza, magari con dei cuscini sotto la pancia. In questo modo, infatti, si diminuisce il peso su fegato, reni e intestino. Inoltre si eviterà la comparsa di emorroidi e si contrasterà la nausea, uno dei grandi problemi della gravidanza. Anche la placenta riesce a fornire più facilmente tutti i nutrienti necessari per la crescita del feto.

Qual è il lato migliore per dormire?