La soia combatte il cancro

La soia combattere la formazione e la crescita dei tumori al fegato, al polmone e al colon, grazie ad alcune proteine contenute in questa sostanza. Lo sostiene una ricerca pubblicata sul Food Research International.
Le proteine della soia rappresentano il 40% dei principi nutrizionali che si trovano nei semi. Uno degli ingredienti dei semi è l’acido grasso monoinsaturo, noto con il nome di omega 9 o acido oleico.

L’esperimento: gli studiosi hanno studiato le interazioni tra cellule tumorali umane e i peptidi derivanti dall’assunzione di una particolare varietà di soia, contenente buone quantità di proteine e acido oleico.
I risultati hanno mostrato che i peptidi riuscivano a inibire in modo significativo la crescita delle cellule tumorali. In particolare, i peptidi riducevano la proliferazione cellulare del 73% nel cancro al colon, del 70% nel cancro del fegato e del 68%nel cancro del polmone.
Gli studiosi hanno concluso che la soia, e in particolare l’acido oleico omega 9, può essere considerato un nutraceutico, ovvero un alimento con proprietà farmacologiche.

Anticamente coltivata in Cina e in seguito approdata in Giappone, la soia è arrivata in tavola in Occidente solo da qualche decennio. Oltre ad avere proprietà antitumorali, le sono riconosciuti benefici anti-colesterolo e antifame grazie all’alta percentuale di fibre che vi sono contenute. La soia è un legume che può essere consumato sotto varie forme, anche in sostituzione della carne: hamburger di soia, latte di soia, germogli di soia, miso, tempeh, tofu, yogurth e salsa di soia.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La soia combatte il cancro