La pancia dei vostri sogni

Vi piacerebbe avere la stessa pancia di quelle belle ragazze che guardate con invidia sulle riviste femminili e vorreste fare morire di gelosia le vostre amiche, ma non avete nessuna voglia di fare mezz’ora al giorno di esercizi terrificanti? Il termine non è esagerato uniti a una dieta rigorosissima. Ah no, così non va!
Dovete trovare una soluzione a questo problema: semplice, non troppo faticosa, che non vi conduca all’esaurimento e soprattutto che migliori le condizioni della vostra cara pancia. Non è facile, ma faremo il possibile.

La liposuzione
Ovviamente, la soluzione drastica per ottenere miracolosamente una pancia piatta in 24 ore è la liposuzione, cioè il prelievo tramite aspirazione del grasso sottocutaneo in eccesso. State però molto attente perché è un’operazione da fare in condizioni ben precise e dev’essere eseguita da personale esperto: molti medici dicono di essere dei chirurghi estetici, ma alcuni hanno fatto solo qualche stage e non sono capaci di far fronte a un caso particolare o difficile da risolvere. Se ricorrete a questa soluzione, scegliete un chirurgo dopo avere visto come lavora. Su un’amica, per esempio. Perché la reputazione e le notizie che trasmettono i media a volte sono esagerate; in effetti, un chirurgo può essere bravissimo nelle operazioni al naso e non essere all’altezza di un intervento dimagrante.
I vantaggi: è veloce.
Gli inconvenienti: è costosa e la scelta del medico è delicata.

Il massaggio della pancia
Questi massaggi non sono molto rilassanti; al contrario, sono piuttosto energici, poiché hanno lo scopo di migliorare gli scambi cellulari e di drenare. Devono essere eseguiti da una persona assolutamente competente: ancor più che nel caso di un massaggio alla schiena, infatti, la pancia deve essere trattata con attenzione perché indirettamente si toccano gli organi.
I vantaggi: non richiedono nessuno sforzo particolare perché oggi sono tanti i massaggiatori che si recano a domicilio; se sono fatti bene, i massaggi procurano una vera e propria distensione fisica e psicologica.
Gli inconvenienti: possono essere molto costosi e troppo lungo il tempo necessario per apprezzarne l’efficacia. Considerateli un supplemento a un metodo più efficace.

Le diete
Qualunque sia la dieta ipocalorica che decidete di seguire, sappiate che il grasso che si trova nell’interno coscia e sulla pancia lo perderete per ultimo. La dieta non è la soluzione migliore perché spesso viene seguita senza controllo medico; la conseguenza è che riprenderete peso una volta che ricomincerete a mangiare normalmente.
I vantaggi: ci si sente più leggere dappertutto, tranne nei punti in cui si vuole perdere peso  cosa che non è necessariamente negativa.
Gli inconvenienti: bisogna aspettare molto tempo prima di perdere il grasso della pancia; spesso quando si nota che la pancia è "quasi" piatta, lo è anche il petto. La cosa peggiore è quando si diventa tutte magre mentre lo strato adiposo resta lì, sulla pancia, in segno di trionfale sfida: allora sì che ci si scoraggia!

L’igiene alimentare
Ecco un concetto moderno, esiste almeno da una decina d’anni. È un principio basilare per essere in buona salute, mantenendo o cercando di ottenere al tempo stesso la linea. Consiste, molto semplicemente, nel non tralasciare nessun cibo per avere un’alimentazione il più possibile varia e per equilibrare l’apporto e il consumo energetico. Così facile? Beh, quasi! Quando si è eccessivamente golose bisogna fare un piccolo sforzo di volontà.
I vantaggi: se si ha una buona alimentazione per diversi anni si è certe di non avere né carenze né eccessi di peso. Diminuisce lentamente, ma in modo equilibrato, il tasso di grasso in eccesso, pur mantenendovi in forma.
Gli inconvenienti: si può avere un’ottima alimentazione ma, se non si pratica regolarmente nessuno sport, manterrete un po’ di grasso sulla pancia.

La ginnastica
La ginnastica offre la possibilità di fare, in particolare, esercizi per gli addominali, garantendovi di rimanere in forma e di mantenere al loro posto i vostri organi. Niente male! Un dettaglio importante: per ottenere risultati è meglio ripetere gli esercizi almeno qualche volta. Nonostante non lo si dica mai abbastanza, è meglio fare 5 minuti di esercizi al giorno che neanche uno. Le attività fisiche che allenano bene i muscoli addominali sono la danza, gli esercizi a terra, la ginnastica e i suoi derivati (low-impact-aerobic, i corsi di addominali e glutei…), gli sport da combattimento, il body-building, il nuoto, le arrampicate e… le pulizie di casa!
I vantaggi: gli esercizi migliorano il transito intestinale, rinforzano i muscoli retti dell’addome, obliqui e trasversali, che danno alla pancia l’aspetto piatto.
Gli inconvenienti: l’allenamento muscolare richiede alcuni sforzi; può essere faticoso se si frequentano corsi lunghi e mirati.

 

La soluzione!
Ma allora per avere la pancia soda e per eliminare o addirittura debellare lo strato adiposo, qual è la soluzione? Eccola: adottate una buona alimentazione, aggiungete dai 5 ai 10 minuti al giorno di esercizi per gli addominali, accompagnando il tutto con sedute di endermologia per la pancia o di palper-rouler da farvi da sole quando siete a corto di finanze. Il risultato si vede dopo solo 3 mesi ma ha un grande vantaggio: dura nel tempo.

Quattro esercizi per le allergiche allo sforzo
Affrontate il problema con qualche esercizio facile.

  • Esercizio n° 1: semplici contrazioni della pancia
  • Sdraiatevi sulla schiena, con le gambe appoggiate su una sedia e la parte bassa della schiena bene a contatto con il pavimento. Potete mettere un cuscino sottile sotto alla testa non dimentichiamo la comodità. Contraete più volte la pancia per 5 secondi. Tra una contrazione e l’altra rilassatevi completamente. Nonostante le apparenze questo esercizio è efficace e non presenta nessun rischio per la schiena. In poche parole: una vera meraviglia.
    Il respiro: inspirate con il naso prima di contrarre, poi espirate con la bocca per tutta la durata della contrazione.
    Un consiglio: fate contrazioni progressive; contraete solo gli addominali e non tutto il corpo per evitare una fatica inutile. È meglio fare l’esercizio dopo una doccia calda. Se una zona vi fa male senza che ne sappiate il motivo, è meglio non massaggiare.

  • Esercizio n° 2: sollevamento del busto a destra e a sinistra
  • Sdraiatevi sulla schiena. Alzate il busto alternativamente a destra e a sinistra.
    Il respiro: inspirate con il naso quando appoggiate la testa a terra ed espirate con la bocca quando rialzate il busto.
    Un consiglio: riappoggiate la testa per terra dopo ogni sollevamento del busto, con la nuca dritta, non inarcata, e i gomiti tirati il più possibile all’indietro, per avere il tempo di recuperare.

  • Esercizio n° 3: movimenti a gambe divaricate da una parte all’altra della sedia
  • Sedetevi su una sedia. Fate passare le gambe sui lati, divaricandole, poi sul davanti, stringendole il più possibile: alternate i movimenti, senza posare i piedi per terra. Se fate equitazione questo esercizio è quello che fa per voi. Se non ne fate, non importa: è molto efficace per rinforzare i muscoli adduttori, all’interno delle cosce, e ovviamente per sviluppare gli addominali.
    Il respiro: inspirate con il naso quando divaricate le gambe ed espirate con la bocca quando le stringete.
    Un consiglio: se non siete in grande forma, riposate i piedi per terra dopo ogni esercizio.

  • Esercizio n° 4: piccoli sollevamenti a gambe unite e tese.
  • Sdraiatevi su un fianco. La testa è rialzata, l’avambraccio e le mani sono appoggiati al pavimento, le gambe sono tese ad angolo retto e i piedi flessi. Appoggiandovi su un avambraccio, alzate 6 volte le gambe da terra su ogni lato. Riabbassate ogni volta le gambe sul pavimento. È l’esercizio per la vita che desideravate tanto. Sviluppa con efficacia gli addominali laterali o obliqui.
    Il respiro: inspirate con il naso quando riabbassate le gambe ed espirate con la bocca quando le alzate.
    Un consiglio: se vi sembra troppo difficile, fate riposare le gambe ogni volta sul pavimento oppure piegatele.

Tratto da: Anita Nayk, "Un corpo da sogno", Morellini Editore

La pancia dei vostri sogni