La maggior parte delle italiane sono favorevoli alla chirurgia estetica

Il ritocco? Non è più un tabù. Tanto che il 61% delle donne italiane ha preso in considerazione la possibilità di ricorrere alla chirurgia estetica: è il risultato di una ricerca del gruppo editoriale Aufeminin, che ha interrogato un campione di europee sulla loro propensione a farsi più belle a colpi di bisturi.

Sono le italiane e le spagnole le più favorevoli alla chirurgia e medicina estetica: 1 donna italiana su 3 (il 33% del campione intervistato) si dichiara completamente favorevole, il 42% abbastanza favorevole. Il 36% delle spagnole sono più bendisposte a ricorrere al medico o al chirurgo estetico, mentre le tedesche si dimostrano più reticenti, con il 37% di contrarie e ben il 18% di assolutamente contrarie: il che dovrebbe far riflettere sull’importanza data al conformarsi ai canoni estetici di bellezza e perfezione, diversa a seconda della cultura di ogni Paese.

Le italiane sono bene informate e più ferrate sul tema rispetto alle altre europee: più della metà (55%) dichiara di conoscere la differenza tra medicina estetica e chirurgia estetica. Le più confuse sono le francesi che per il 24% si dichiarano non certe della distinzione.

Tra il dire e il fare tuttavia c’è di mezzo il prezzo, nonché un po’ di timore: non tutte le donne che ci pensano e che si informano alla fine si fanno veramente operare, lasciando il loro sogno di bellezza e perfezione nel cassetto. 3 italiane su 5 infatti sono state frenate dai costi (33%) e dai rischi connessi a un intervento chirurgico (32%). Però, se il partner lo chiedesse, molte italiane intervistate (il 43%) valuterebbero seriamente la possibilità del ritocco. Non ci penserebbero nemmeno lontanamente invece il 64% delle più suscettibili tedesche, che non lo farebbero mai per soddisfare il proprio compagno.

E’ il seno la parte del corpo che le europee ritoccherebbero più volentieri (il 22% delle italiane e il 38% delle donne inglesi). Al secondo posto per le italiane il naso (18%), la pancia (14%) e le cosce (8%). Solo il 16% non ricorrerebbe a ritocchi chirurgici su nessuna parte del proprio corpo.

A che età si inizia a considerare il ricorso alla medicina estetica? Il 20% aspetta tra i 40-45 anni, ma ci pensano anche le più giovani: il 19% delle 30-35enni e -dato piuttosto inquietante- il 19% delle 20-25enni.

Dove cercano informazioni le italiane che pensano di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica? Su Internet, naturalmente: il 45% ricerca informazioni online sul tema e solo il 18% si rivolge fin da subito a  un medico specialistico per saperne di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La maggior parte delle italiane sono favorevoli alla chirurgia es...