La dieta del riposo intestinale per depurarsi e dimagrire

La dieta del riposo intestinale dura una settimana e aiuta il corpo a disintossicarsi. Scopriamo insieme le regole per avere un intestino perfetto

La dieta del riposo intestinale è un vero toccasana per la salute, in quanto permette al corpo di recuperare le funzionalità intestinali compromesse dalle cattive abitudini e da uno stile di vita trascurato. Dal punto di vista mentale, allevia lo stress aumentando la sensazione di benessere. L’intestino, infatti, è chiamato “secondo cervello” proprio per il suo legame profondo con le emozioni. Ma in cosa consiste esattamente questo tipo di dieta? Le accortezze da seguire sono semplici. La dieta del riposo intestinale mira a depurarsi e dimagrire e ha come scopi principali, la salute dell’intestino e la ripresa delle sue funzioni.

Affinché ciò avvenga, bisogna innanzitutto sostituire i farinacei, come pasta, pane, pizza, biscotti e torte, con cereali quali orzo, farro e miglio. Un’altra regola decisiva prevede l’assunzione di verdure crude all’inizio di ogni pasto. Si può scegliere la propria verdura preferita, l’importante è che sia di stagione e sminuzzata, per consentire una più rapida digestione. La verdura sarà protagonista anche della fine dei pasti, questa volta cotta, sotto forma di minestrone drenante o passato di verdura.

Via libera anche ai centrifugati di frutta e verdura, meglio se lontano dai pasti. Altri piccoli trucchi consentono alla dieta del riposo intestinale di dare i massimi risultati, come sostituire il sale con l’aceto, consumare formaggi freschi e molli al posto di quelli stagionati, il pesce al posto della carne, condire con olio d’oliva e bere molta acqua, prima, durante e dopo i pasti. Sono consigliati anche tè e bevande calde, che aiutano il transito intestinale, mentre è vietato assumere alcol. La durata consigliata per la dieta del riposo intestinale è di sette giorni.

Ideatore e promotore della dieta del riposo intestinale è il dottor Pier Luigi Rossi, medico specialista in scienze dell’alimentazione, già padre della dieta molecolare. Secondo il dottor Rossi, ai fini di perdere peso o comunque di seguire un’alimentazione corretta, non bisogna calcolare le calorie, bensì le molecole dei cibi. Nel caso della dieta del riposo intestinale, lo scopo è soprattutto quello di disintossicare il corpo e attenuare disturbi intestinali molto comuni quali diarrea, meteorismo, stipsi ma anche intolleranze diffuse come la celiachia.

La dieta del riposo intestinale per depurarsi e dimagrire