L’aggressività? E’ scritta tra l’indice e l’anulare

Dimmi come sono le tue dita e ti dirò chi sei. L’aggressività è scritta nei geni e si manifesta nella differenza di lunghezza tra l’anulare e l’indice della mano, la cosiddetta digit ratio. E’ quanto ha concluso una nuova ricerca condotta da Allison Shaw dell’Università di Buffalo, che ha rilevato possibili cause biologiche dell’aggressività, che verrebbe ereditata sin dal grembo materno.

Già in precedenza era stato dimostrato che il rapporto tra la lunghezza dell’indice e dell’anulare di una mano è determinato dall’esposizione del feto al testosterone ed è correlato alla tendenza all’aggressività verbale.

Il nuovo studio, intitolato "The Effect of Prenatal Sex Hormones on the Development of Verbal Aggression" è stato pubblicato sul Journal of Communication e ha dimostrato che la digit ratio può essere utilizzata per misurare l’esposizione in utero agli androgeni. Esposizione che può essere misurata fisicamente una volta adulti, semplicemente  calcolando il rapporto tra indice e anulare, che diventa così un vero e proprio predittore della tendenza all’aggressività di una persona.

In particolare, i ricercatori hanno dimostrato che gli uomini e le donne con una minore digit ratio sono più aggressivi verbalmente. "Un risultato che ha notevoli implicazioni sulla comprensione della cause biologiche della tendenza all’aggressività", hanno concluso i ricercatori.

L’aggressività? E’ scritta tra l’indice e l...