Konjak, arriva dal Giappone la radice dimagrante e antifame

In Giappone il konjak è già diffuso da due millenni, mentre in Occidente è un alimento semisconosciuto, almeno fino ad oggi. Un vero peccato, perché questa radice, che si coltiva solo in Oriente e ad alta quota, vanta proprietà nutrizionali straordinarie. Ovvero capacità sazianti e antifame e non più di 10 calorie ogni 100 grammi: condizioni sufficienti per considerare seriamente di introdurla nella nostra dieta.

Il che è più facile di quanto possiamo pensare: basta ad esempio rifornirsi di shirataki, ovvero spaghetti di konjak, e condirli a piacere con verdure o pesce et voilà: dopo due minuti di cottura potrete gustarveli senza sensi di colpa per la linea.

Da dove vengono queste miracolose proprietà? Semplice: dal glucomannano, una sostanza contenuta nella radice, che ha la proprietà di gonfiarsi a contatto con l’acqua aumentando il proprio volume e di conseguenza riempiendo lo stomaco e aumentando la sensazione di sazietà. E non è tutto: la vischiosità della sostanza attira grassi e zuccheri e aiuta a eliminarli, acquistando utili facoltà detox.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Konjak, arriva dal Giappone la radice dimagrante e antifame