Interior Design. La finestra come elemento di arredo

I Romani furono i primi a dotare le finestre di tamponamento in vetro, una tecnica che poi si perse per scarsità di materiali durante l’alto Medioevo, per venire poi ripresa il larga scala solo nel periodo gotico (XII secolo – XIII secolo). Nel Rinascimento sono stati introdotti molti tipi di finestra, come la bifora, la trifora, la serliana, l’inginocchiata, l’occhio di bue e, tipicamente italiano, l’abbaino, che si apre nella copertura. Dalle influenze moresche e saracene derivano altri stili ed accessori della finestra, che è protetta esternamente dall’inferriata, dalla persiana, dal portello o dal cassettone ed all’interno dalla veneziana o dallo scuro. Si possono avere finestre che raggiungono la quota del pavimento, chiamate anche "porte-finestre", finestre la cui quota del davanzale è circa di un metro e consente l’affaccio di persone, oppure finestre collocate più in alto, che danno solo luce e aria (nel diritto privato si chiamano infatti luci). Nella foto: Portefinestra modello TL di PB Finestre. Lo stile Ottocento si accosta naturalmente ad oggetti di alta classe e a rifiniture d’eccellenza. Pensate per ambienti in cui la luce mette in risalto l’eleganza delle forme, i riflessi dei cristalli, le finiture e i dettagli d’arredamento, queste finestre portano un tocco di poesia in ogni stanza, dal soggiorno alle camere private.
Rigorosamente tutto legno, questo stile conserva e trasmette calore; la finta centrale arricchisce la chiusura delle due ante, conferendo regalità alla finestra. Inoltre il vetro può essere impreziosito da traversini passanti che lo attraversano, nella migliore tradizione dei maestri vetrai.
Lo stile Ottocento è disponibile nei 3 spessori: 58,68,78 e nel modello dal sapore più classico: tutto legno. Il TL presenta il gocciolatoio in legno con la finta centrale tra le due ante. In questo modello i traversini vengono montati esclusivamente passanti.
Nella foto un particolare Ottocento, TL, spessore 68 in meranti lamellare laccato, con traversini passanti e gocciolatoio tradizionale applicato. Touch® è l’unico sistema del settore dei serramenti che può cambiare a seconda del passare delle mode, del gusto estetico, o semplicemente per rinnovare l’arredamento.
Un sistema esclusivo, frutto dell’esperienza, della creatività e degli investimenti in ricerca e sviluppo dell’azienda, lasciando installata ed inalterata la parte esterna dell’infisso (compreso il vetro), consente di togliere, modificare, risistemare o sostituire completamente la cover interna permettendone la sostituzione senza comportare nessun disagio o intervento invasivo.
Il segreto sta in una innovazione tecnica nei sistemi di composizione e installazione del serramento che propone una soluzione a tre fasi: la prima è la sistemazione durante l’opera muraria di una controcassa che costituisce il vano di montaggio dell’infisso, la seconda è l’installazione del serramento compreso di vetro guarnizioni e ferramenta che garantisce isolamento termico e acustico ed infine l’applicazione della cover interna che può essere sistemata, così come sostituita, in ogni momento senza lavori di muratura. Il sistema, quindi, non venendo meno alle esigenze costruttive dell’edificio che necessitano l’installazione dell’infisso prima di procedere con pavimenti, finiture e complementi, consente di adattare il serramento al design dell’ambiente e non viceversa come è finora accaduto.Touch®, dunque, va davvero incontro ad ogni esigenza: chi sta costruendo la propria casa, ad esempio, con Touch® ha l’opportunità di aggiungere ricercatezza e lusso in ogni dettaglio decidendo la finitura dell’infisso insieme all’arredamento, oppure chi cambia spesso "look" agli ambienti. Un tributo alla city londinese, alla ricerca della bellezza e al dandysmo. Lo stile Novecento è un omaggio verso quel sano narcisismo che riscopriamo anche nel gusto di arredare l’ambiente in cui viviamo.
Novecento è lo stile dalle linee più ricercate ma allo stesso tempo dinamiche; il suo profilo, complesso e ricercato, è infatti la risposta per ogni esteta, per ogni amante del bello e del’armonia delle forma. Questo stile trova la sua massima espressione in ambienti ricercati, ricchi di dettagli originali e che hanno un sapore un po’ vintage. L’art noveau è una compagna perfetta per questo stile che aggiunge classe ad ogni stanza, trasformando ogni finestra in un vero e proprio oggetto di arredamento.
Lo stile Novecento è rigorosamente TL (tutto legno) per mantenere il piacere del calore e dell’eleganza dei più pregiati legni a disposizione, rovere castagno,meranti e tanti altri. La chiusura della finestra è un capolavoro di simmetria tra le due ante, dove la maniglia si appoggia su una finta centrale dal sapore classico e tradizionale.
Lo stile Novecento è disponibile nei 3 spessori: 58,68,78; il modello tutto legno (TL) presenta il gocciolatoio in legno e la finta centrale tra le due ante. Nel modello Novecento con accessorio traversini, questi ultimi vengono montati esclusivamente passanti.
Novecento è lo stile PB GROUP nato per il piacere di chi si accontenta solo con il meglio. Non solo lusso accessibile, fatto di stili e di elementi che suscitano continue emozioni. ma soprattutto cult, oggetti che trascendono il limite del tempo e della moda, oggetti che restano per sempre in grado di suscitare emozioni ed ammirazione.
Ogni prodotto è unico, diverso l’uno dall’altro grazie all’impiego di pellami selezionati: non sono solo un prezzo, ma sono prodotti che hanno fascino, qualità elevata, e forte contenuto innovativo. La maniglia del serramento è un oggetto esclusivo con dettagli e cuciture realizzati seguendo un metodo artigianale. La struttura del serramento Tonini è in PVC con rinforzo in acciaio zincato da 20/10, una soluzione tecnica che permette di ottenere un prodotto resistente ed indeformabile.
Sempre più importante nel progetto di interior design, i serramenti acquistano un carattere nuovo, diventano vero e proprio elemento di arredo con l’obiettivo di conferire all’ambiente circostante quell’insieme di sensazioni di confort e benessere che lo rendono davvero unico. L’intero processo produttivo dei serramenti firmati Tonini è a carattere artigianale, svolto all’interno degli stabilimenti di proprietà dell’azienda sotto l’attenta guida dell’ufficio stile: un impegno quotidiano per garantire i migliori infissi in PVC (cloruro di polivinile), materiale perfettamente atossico e stabile senza contenuto di piombo e cadmio. Un ambiente luminoso e un buon clima interno ti permetteranno di rigenerarti e di ritrovare energia e buonumore.
La luce naturale che entra in abbondanza dalle finestre per tetti, molto più che dalle finestre in facciata, renderà il tuo soggiorno confortevole e luminoso, regalandoti anche in viaggio il piacevole calore dell’atmosfera di casa.
Nulla ci affascina di più dell’idea di vivere "sotto le stelle". Per rendere il sottotetto il nostro luogo preferito bastano pochissimi accorgimenti: scopri con noi alcune regole da ricordare per rendere la mansarda il luogo più bello dove vivere.
VELUX si affaccia sul mercato italiano nel 1968 grazie alla Lacedelli di Cortina d’Ampezzo (BL) che per prima ne commercializza i prodotti.
L’azienda conquista la fiducia degli addetti ai lavori, partendo da una regione italiana come il Trentino Alto Adige, in cui è già consolidato un approccio innovativo all’edilizia, rispettoso dell’ambiente e attento alla qualità del vivere in casa.
Nel 1977, mentre in Danimarca si inizia a produrre la prima finestra a doppia apertura, nasce giuridicamente VELUX Italia s.p.a. che ha la sua prima sede a S. Giovanni Lupatoto, alle porte di Verona.
In seguito, la crescita dell’azienda, sia in termini di fatturato che di personale, richiede la costruzione di una sede più adeguata, in grado di rappresentare al meglio la gamma di prodotti VELUX e di offrire un ambiente di lavoro più confortevole ai propri dipendenti. Su un’area di oltre 18.000 mq viene costruita e inaugurata nel 1991 a Colognola ai Colli (VR) la "Piramide", che grazie all’originale stile architettonico rappresenta la massima espressione dell’utilizzo delle finestre per tetti.
Segue nel ’98 un attrezzato Centro Servizi pensato e voluto per offrire a clienti, progettisti e studenti un’ampia offerta formativa.

Fonte:

Interior Design. La finestra come elemento di arredo