Influenza, arriva il picco in gennaio: oltre un milione di casi. Il vademecum per combatterla

L’influenza stagionale inizia ad avvicinarsi al suo momento di picco previsto per fine mese e, dopo la pausa delle vacanze natalizie, la riapertura delle scuole contribuira’ a far crescere i contatti e i contagi. Questa settimana gli italiani a rimanere a letto potrebbero essere oltre 250 mila, raggiungendo così la cifra di oltre un milione di ammalati dall’inizio dell’epidemia, con una stima prevista a fine stagione fra i 4 e i 6 milioni. Questi i dati della rete di sorveglianza InfluNet dell’Istituo Superiore di Sanità. Le regioni con un livello di incidenza più alto sono Sardegna, Campania e Piemonte in cui si superano i 4 casi per mille assistiti.
 

L’allarme arriva prima di tutto dai pediatri: i loro piccoli pazienti, come ogni anno, sono i primi a essere colpiti dal virus, che poi puntualmente trasmettono a nonni e genitori. E con la riapertura delle scuole il contagio è assicurato. La fascia d’età più colpita è quella tra zero e quattro anni: su mille assistiti una media di 8,31 piccoli pazienti sono stati contagiati. Tra i 5 e i 14 anni 4,47; dai 15 ai 64 anni 1,78. Mentre i meno colpiti risultano essere gli over 65 con 0,93 casi su mille assistiti. I dati raccolti dalla rete di sorveglianza Influnet dell’Istituto Superiore di Sanità riferiscono fino a fine anno circa 140mila casi nella settimana fra Natale e Capodanno, per un totale di circa 735mila casi in tutto. Ma nell’ultima settimana si stimano circa 250 mila casi e altrettanti contagi sono previsti per questa settimana.

Ora ci sono due variabili che potranno dare un ulteriore spinta all’aumento dei casi: l’avvio delle scuole e le temperature dei prossimi giorni. Il freddo soprattutto se prolungato, sarà infatti determinante. Peserà anche la forte riduzione di persone che si sono vaccinate all’inizio dell’autunno a causa delle notizie sul blocco di alcuni lotti di vaccini anti-influenzali.

Già sotto l’albero per Natale molti italiani avevano trovato, oltre ai regali, una bella influenza. Pare infatti siano stati 132.000 gli italiani che fra il 17 e il 23 dicembre sono stati messi ko dal virus di stagione. Febbre molto alta, anche sopra i 39 gradi, e anche difficile da far scendere, nonostante gli antifebbrili. Poi tosse, spesso secca, raffreddore e dolori articolari.

E questo è solo l’inizio. Come rivela InfluNet, il bollettino settimanale dell’Istituo Superiore di Sanità, più di 2 italiani ogni mille hanno passato le feste con l’influenza, una soglia superata la quale si può dire che il periodo epidemico dell’influenza è cominciato, nella stessa settimana in cui era cominciato lo scorso anno.  
 

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Influenza, arriva il picco in gennaio: oltre un milione di casi. Il va...