In che modo lo zucchero danneggia il cervello?

Lo zucchero: Come agisce sul cervello, in che modo fa male, quanto ne andrebbe consumato e come salvaguardare la nostra salute fisica e celebrale

Tutti noi sappiamo quanto lo zucchero sia dannoso per la nostra salute fisica, in particolar modo per quanto riguarda la linea e i problemi cardiaci. Grazie a recenti studi scientifici, ora abbiamo appreso che il consumo smodato dello zucchero può avere serie ripercussioni sulla salute del nostro cervello, creando danni a livello cognitivo e psicologico.

Assumere dello zucchero una volta ogni tanto non crea particolari problemi e non desta preoccupazioni. I problemi sorgono nel momento in cui si consumano quantità eccessive di zucchero. Quando mangiamo qualcosa di dolce, infatti le papille gustative vengono attivate e trasmettono al cervello il segnale di trasmissione della ricompensa che si traduce nel rilascio di dopamina. Attivare questo meccanismo troppo spesso fa si che si diventi dipendenti dall’assunzione di zucchero, perdendo il controllo. Inoltre viene aumentata la resistenza agli zuccheri.

I recenti studi oltre a questi problemi, ne hanno portato alla luce altri, ben più gravi. Si è infatti scoperto che l’assunzione massiccia di sostanze zuccherine danneggia fortemente la memoria e la capacità di apprendimento, facendo si che il cervello rallenti. Il rallentamento dipende dalla difficoltà che le sinapsi incontrano nel comunicare con i neuroni. Oltre à ciò la scoperta ha evidenziato anche come l’assumere in continuazione zucchero provichi una resistenza all’insulina. Questo è un ormone importantissimo poichè controlla i livelli di zucchero nel sangue ed aiuta i collegamenti sinoptici, per cui il calo dell’ insulina danneggia le capacità cognitive.

Lo zucchero in eccesso non solo provoca problemi di memoria e cognitivi, ma crea danni anche per quanto riguarda la sfera emotiva. I picchi repentini di insulina nel sangue, possono portare a sentirsi lunatici ed ansiosi. Alimenti molto ricchi di zuccheri e di carboidrati inoltre interagiscono in modo negativo con alcuni neurotrasmettitori, come la serotonina che controlla l’umore. Poichè le riserve di quest’ormone non sono molte, attivarle continuamente assumendo zuccheri può portare a soffrire di stati depressivi più o meno gravi. Questo problema potrebbe rivelarsi particolarmente importante negli adolescenti che risultano essere più vulnerabili agli effetti che lo zucchero ha sull’umore. Tornando ai problemi di memoria, questi studi hanno evidenziato come una dieta ricca di zuccheri possa favorire l’insorgere di una delle malattie senili neurodegenerative peggiori, l’Alzheimer.

Immagini: Depositphotos

In che modo lo zucchero danneggia il cervello?