Il riposino pomeridiano non fa bene: gli svantaggi

Il riposino pomeridiano fa bene? Uno studio australiano rivela che potrebbe essere dannoso per i più piccoli, ecco alcune conseguenze

Il riposino pomeridiano era considerato dalla scienza un vero toccasana per la salute e in particolare per il cervello dei bambini. Tale convinzione spingeva molti genitori ad incitare i più piccoli a riposare durante il pomeriggio. Al giorno d’oggi, tale credenza sta perdendo il suo valore. Lo studio condotto nella Université Paris Descartes – Sorbonne Paris Cité afferma che un riposino di soli 30 minuti potrebbe equivalere ad un’intera notte passata in bianco. Una nuova ricerca invece sconsiglia ai genitori di indurre i più piccoli a riposare durante il giorno.

Questa conferma viene data dagli studiosi australiani della Queensland University of Technology, i quali spiegano che dopo i 2 anni, dormire durante il giorno può incidere negativamente sulla qualità del sonno notturno e di conseguenza sulla salute. E’ preferibile dunque lasciare i bambini nel pieno delle loro attività quotidiane durante la giornata, evitando di fargli assumere tale abitudine che potrebbe causare numerosi svantaggi per il loro benessere. Ad aver dato origine a questa teoria è stato uno studio condotto su 26 ricerche differenti in cui erano coinvolti dei bambini con un’età non superiore ai 5 anni.

E’ stato riscontrato che il riposino pomeridiano può apportare dei vantaggi solo ai bambini piccolissimi, precisamente di età inferiore ai due anni. Secondo gli studiosi infatti, superati i due anni di età, risulta più difficile farli addormentare durante il pomeriggio, e ciò può causare dei danni alla qualità del sonno notturno. Inoltre forzarli non serve a nulla. Proprio per questo, i ricercatori consigliano ai genitori di valutare bene l’abitudine del riposino pomeridiano nel caso in cui i figli manifestassero delle difficoltà a prendere sonno durante la notte.

Dunque, quanto affermato in precedenza dagli studiosi francesi, dormire durante il giorno non è la soluzione adatta ad una notte in bianco, poiché piuttosto si precedono i disturbi del sonno notturno. Lo studio riferisce infatti che una scarsa qualità del sonno notturno può causare numerosi rischi per la salute come obesità e disturbi comportamentali, nonché difficoltà di concentrazione ed apprendimento. Naturalmente si tratta di una teoria soggettiva, poiché ogni bambino è diverso. Pertanto, ad ogni genitore si lasciano trarre le adeguate considerazioni, e chissà se schiacciare un piacevole riposino pomeridiano fa davvero male oppure no.

Il riposino pomeridiano non fa bene: gli svantaggi