I farmaci generici sono uguali a quelli di marca

Lo ha confermato uno studio effettuato con il contributo di Doc Generici. E i pazienti, risparmiando, dimostrano più continuità nella terapia con gli equivalenti generici

Dopo anni di polemiche, dubbi e incertezze alimentate anche dalla stessa classe medica, sembra essere arrivati a un punto fermo sulla diatriba tra farmaci di marca ed equivalenti generici grazie ai risultati di un’analisi condotta su 5 asl lombarde con il contributo di Doc Generici. Lo studio ha evidenziato come dal punto di vista dell’efficacia clinica, degli effetti terapeutici e della sicurezza non esiste differenza tra farmaci originatori ed equivalenti generici.

Lo studio, osservazionale e retrospettivo, ha coinvolto circa 350mila pazienti, trattati con farmaci appartenenti a sei aree terapeutiche (Diabete, Ipertensione, Dislipidemia, Psichiatria, Cardiologia, Osteoporosi). Sono state confrontate popolazioni in trattamento con farmaci brand o col relativo generico.

Il risultato? Dopo 34 mesi di osservazione, la “compliance”, cioè l’adesione del paziente alla terapia e la “persistenza”, ovvero la continuità nel tempo della terapia, sono risultate maggiori nei pazienti che hanno assunto il farmaco generico rispetto ai pazienti che hanno assunto quello brandizzato.

Probabilmente la spiegazione di una migliore aderenza al trattamento ottenuto coi generici è dovuta al basso costo di acquisto dei farmaci equivalenti. Spesso il paziente chiamato a contribuire anche parzialmente alla spesa per i farmaci finisce col non aderire in modo ottimale alla terapia.

Ecco perché i pazienti presi in osservazione, che hanno assunto il farmaco equivalente rispetto a quelli di marca, non solo risparmiano denaro, ma dimostrano anche una maggiore aderenza alla terapia rispetto a quelli che hanno assunto il farmaco di marca.

Lo studio ha anche dimostrato che non vi è stato nessun aumento di mortalità o di ospedalizzazione nella popolazione trattata con il farmaco equivalente, con una conseguente riduzione della spesa pubblica.

Secondo Doc Generici, il guadagno avviene da entrambe le parti: Il generico produce valore anche per il Sistema Sanitario Nazionale, che può reinvestire le risorse accantonate nell’innovazione farmaceutica

I farmaci generici sono uguali a quelli di marca