Ice Diet: ghiaccioli e piatti freddi per perdere 3 kg in 7 giorni

Ideata dal gastroenterologo Brian Weiner, permette di perdere peso mangiando ghiaccioli, sorbetti, granite

La Ice Diet è un metodo che permette di perdere circa 3 kg in 7 giorni agendo sull’incremento del metabolismo basale.

Apprezzata da VIP internazionali del calibro di Renée Zellweger e ideata dal Dottor Brian Weiner, medico specializzato in gastroenterologia, questa dieta si basa su un principio molto semplice, ossia la capacità che hanno gli alimenti freddi/ghiacciati di incentivare il consumo di calorie da parte dell’organismo.

Secondo gli studi di Weiner, quando si ingerisce del ghiaccio il corpo consuma energia in quanto alza la sua temperatura con lo scopo di provocare lo scioglimento di quanto è stato appena introdotto.

Grazie a questo meccanismo, a suo dire sarebbe sufficiente un litro di acqua ghiacciata per bruciare 160 calorie. Autore dell’ebook The Ice Diet e proprietario di un sito in cui racconta la sua esperienza di dimagrimento (- 22 kg in tempi molto rapidi), Weiner suggerisce di consumare tutti i giorni del ghiaccio tritato.

Secondo le linee guida della Ice Diet, andrebbe assunto sia subito dopo i dopo i pasti, sia durante la giornata come elisir spezzafame. Per renderlo più gradevole dal punto di vista del sapore, si consiglia di aromatizzarlo con qualche foglia di menta o con il proprio succo di frutta preferito.

Da inserire nell’ambito di un regime alimentare ipocalorico e da associare a un’adeguata attività fisica quotidiana – minimo mezz’ora di camminata veloce ogni giorno – la Ice Diet va seguita senza mai superare il litro di ghiaccio al giorno.

In questo caso il rischio è quello di andare incontro a ipotermia, una situazione in cui la temperatura del corpo si abbassa eccessivamente e che può provocare danni funzionali agli organi interni.

Oggetto di alcune critiche legate ai possibili problemi che il ghiaccio può provocare allo smalto dei denti e alle eventuali otturazioni, la Ice Diet mette in primo piano degli spunti indubbiamente interessanti per la salute.

Sostituire i classici snack spezzafame con sorbetti, ghiaccioli e granite è infatti utile non solo dal punto di vista dello smaltimento delle calorie – l’effetto descritto da Weiner è vero anche se non riguarda solo il ghiaccio – ma anche per diminuire l’apporto di grassi non sani, come per esempio quelli idrogenati.

Prima di iniziare questo regime, è ovviamente fondamentale consultare il proprio medico di fiducia.

Ice Diet: ghiaccioli e piatti freddi per perdere 3 kg in 7 giorni