I dolcificanti aumentano il rischio di diabete. Lo dice la scienza

Il diabete può essere provocato dall'assunzione di dolcificanti, uno studio canadese spiega quanto questi alimenti possano rivelarsi più pericolosi dello zucchero

Diabete: una nuova analisi afferma che il consumo di dolcificanti, in particolare quelli a base di aspartane può comportare numerosi danni per l’organismo. I dolcificanti fanno ormai parte di tutte le tavole e molto spesso vengono utilizzati come alternativa allo zucchero, soprattutto quando si segue una dieta per perdere peso. Cucina e diabete sono dunque due elementi fortemente interconnessi fra loro. E’ stata l’Università di Toronto ad aver confermato che l’utilizzo di dolcificanti aumenta il rischio di sviluppare il diabete. Bisogna innanzitutto chiarire come reagisce l’organismo all’assunzione di aspartane.

Precisamente la ricerca ha rivelato che i dolcificanti causano un cambiamento dei batteri intestinali. Di conseguenza si può sviluppare un’intolleranza al glucosio e quindi subentra un maggiore rischio di ammalarsi di diabete. L’analisi è stata condotta su 2.856 persone di età adulta, in base al Third National Health and Nutrition Survey, ovvero uno degli studi più noti negli Stati Uniti relativi alla salute. I partecipanti hanno esposto tutti i dettagli inerenti all’alimentazione che avevano seguito nelle precedenti 24 ore. In base a ciò, sono emersi due gruppi: i consumatori di dolcificanti artificiali come la saccarina e i consumatori che invece hanno assunto zuccheri naturali come fruttosio e zucchero.

Il riscontro ha dimostrato che i batteri della flora intestinale per disfarsi dei dolcificanti artificiali subiscono un cambiamento con conseguente aumento dell’intolleranza al glucosio, responsabile del rischio di diabete. In realtà, una ricerca israeliana affermò già in precedenza che il consumo di alimenti a base di saccarina e aspartane come merendine, bibite e chewing-gum può comportare un’alterazione della tolleranza al glucosio e dunque maggiore predisposizione al diabete.

Tale esperimento fu condotto su topi di laboratorio, ai quali venne somministrata una bevanda a base di zuccheri artificiali, ovvero con saccarina, aspartane e glucosio per un periodo di circa tre mesi. E’ emerso che un’assunzione costante di dolcificanti ha provocato un notevole aumento del livello di glucosio nel sangue, al contrario invece del campione di controllo, il quale aveva assunto esclusivamente acqua e zucchero per tutta la durata dell’esperimento. A quanto pare dunque l’analisi sugli uomini ha confermato i medesimi risultati.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete. Lo dice la scienz...