Grasso in menopausa, come contrastarlo per restare in forma

La menopausa causa molti cambiamenti nel corpo di una donna, tra cui l’accumulo di grasso nella zona addominale. Questo inestetismo non colpisce solo le cicciottelle, ma anche le magre. Per molte rappresenta un vero shock vedere la propria silhouette mutare drasticamente, senza contare che oltre al fattore estetico ne risente la salute, poiché il grasso sul punto vita aumenta notevolmente il rischio di malattie cardiache, ictus, diabete, cancro. 

Le ricerche hanno evidenziato che dietro l’accumulo dei rotolini ci sono gli estrogeni. Tuttavia non è ancora stato scoperto perché il grasso si accumula in particolar modo sulla pancia: per questo sarà necessario svolgere ulteriori ricerche sullo stoccaggio del grasso. In attesa di svelare l’arcano, ecco di seguito alcuni suggerimenti per smaltire la pancia post-climaterio.
– Si tende ad aumentare di peso e si brucia più difficilmente, per questo è importante dare una sferzata al metabolismo. Il modo più semplice è fare attività fisica. Scegliete un corso che vi permetta di fare attività aerobica e poi camminate molto: la camminata veloce è un ottimo modo per bruciare.
– Limitate il consumo di farine di grano 
– Aumenta il consumo di proteine: sì a pesce, legumi, tofu, seitan e in modo limitato anche carni bianche, uova, salumi magri
– Assicuratevi di dormire bene e a sufficienza: il sonno aiuta a tenere il peso controllato
– Ecco infine alcuni integratori che possono aiutarvi a contrastare l’aumento di peso. Ricordatevi l’assunzione va associata a una dieta sana e all’attività sportiva:
  • L’acido linoleico coniugato (CLA) è un integratore alimentare costituito da un olio naturale derivato dall’olio di cartamo e dall’olio di girasole. L’assunzione accelera il metabolismo, rendendo più velocità di rimozione dei grassi. 
  • L’irvingia gabonesis è una pianta africana, detta anche mango africano, i cui semi sembrerebbero efficaci nel dimagrimento. Il suo estratto ha manifestato effetti su riduzione del peso, massa grassa e circonferenza corporea. Inoltre tiene sotto controllo il colesterolo “cattivo” e i trigliceridi.
  • L’olio di liquirizia aiuta a regolare il peso, grazie ai flavonoidi contenuti. Come l’irvingia gabonesis combatte il colesterolo “cattivo”.
  • Il tè verde rallenta l’aumento di peso. Berne alcune tazze durante la giornata vi aiuterà a controllare l’ago della bilancia.

 

Grasso in menopausa, come contrastarlo per restare in forma