Glicemia alta, latte e funghi la riducono

Secondo alcune ricerche il consumo di latte e di funghi aiuta ad abbassare la glicemia e a tenere sotto controllo il diabete

Il latte e i funghi sono ottimi per combattere e prevenire il diabete.

Lo rivela una recente ricerca scientifica che ha messo in luce l’effetto benefico di questi alimenti contro la glicemia alta. Secondo uno studio pubblicato sulla celebre rivista Journal of Dairy Science dall’università di Guelphe e di Toronto, le proteine contenute nel latte aiuterebbero a contrastare l’insorgenza del diabete.

Questa bevanda benefica dunque andrebbe bevuta non solo a colazione, ma anche in altri momenti della giornata, per ridurre il livello di zuccheri nel sangue. Gli stessi benefici deriverebbero dall’assunzione dei funghi, come svela una ricerca della Pennsylvania State University. Secondo gli esperti infatti assumendo giornalmente una porzione di champignon, si riuscirebbe ad ottenere un cambiamento significativo nel microbioma dell’intestino, migliorando la regolazione del glucosio nel fegato.

D’altronde che funghi e latte fossero due alimenti ricchi di benefici lo sapevamo da tempo. Il latte è un alimento completo, che contiene calcio, fosforo e vitamine. Questa bevanda, che può essere consumata ad ogni età, contiene per lo più acqua, a cui si aggiunge il 3,5% di proteine, il 4,5% di zuccheri (lattosio) e il 3,5% di grasso.

Un bicchiere di latte contiene circa 130 kcal e tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno per stare bene. Per questo motivo non andrebbe eliminato dalla dieta anche perché, come hanno sottolineato alcune ricerche del passato, questo alimento consente anche di contrastare il rischio di obesità.

Anche i funghi sono considerati dagli esperti un cibo-farmaco. Non contengono grassi e sono poco calorici, per questo sono consigliati anche per chi è a dieta e vuole mantenere la forma fisica. Sono ricchi di minerali (fosforo, magnesio e selenio) e sostanze antiossidanti, che li rendono perfetti per rafforzare il sistema immunitario, soprattutto nel periodo in cui ne abbiamo più bisogno, ossia fra l’estate e l’inizio dell’autunno. Costituiscono una preziosa riserva di vitamina D e B, aiutando anche a contrastare il colesterolo. Un motivo in più per consumarli!

Glicemia alta, latte e funghi la riducono