Ginnastica facciale: cos’è, benefici ed esercizi

Come funziona la ginnastica facciale, quali sono i benefici e come si eseguono questi 3 esercizi semplici che aiutano il viso e il collo

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista

Come funziona e benefici

La ginnastica facciale ha origini molto antiche e ricordiamo che su tutto il viso ci sono tanti meridiani, tante linee energetiche. Anche nel massaggio ayurvedico di origine indiana esistono pratiche specifiche per la testa e per il viso. In occidente nel XX secolo il chirurgo Reinhold Benz inventò un sistema di esercizi che ricadevano dentro la categoria di “face-building”. Insieme al massaggio e all’automassaggio, gli esercizi di ginnastica facciale rappresentano una soluzione meravigliosa per sentire il proprio corpo sempre tonico e attivo, ben irrorato di sangue e quindi ossigeno. La ginnastica facciale viene a volte chiamata face yoga quando insieme alle posizioni si praticano “smorfie” che sollecitano e coinvolgono tutti i muscoli facciali.

Gli esercizi richiedono di pronunciare le vocali o muovere la bocca e la fronte in determinati modi. Si tratta di una serie di tecniche che ci mettono in contatto con il sentire e con il corpo. Il volto diventa armonioso, si riattivano le cellule e migliora la loro struttura, le guance si tonificano e i lineamenti diventano belli. La ginnastica per il viso aiuta a ridurre il solco tra le sopracciglia e distendere i tratti della parte alta del viso, oltre a migliorare le labbra e il collo. Tutti gli esercizi di ginnastica facciale vanno eseguiti mantenendo una respirazione lunga, profonda, morbida e armoniosa. Si tratta di un modo molto naturale consigliato per ridurre le rughe di espressione, limitare i segni della stanchezza e sentire le guance piene e morbide. Quel che risulta importante rimane la costanza: si dovrebbero praticare questi esercizi in modo regolare anche solo con 2 o 3 sessioni a settimana di minimo 20 minuti magari accompagnando anche con un automassaggio in cui si impiega una crema idratante.

3 esercizi specifici

Vediamo insieme 3 esercizi specifici che aiutano a migliorare lo stato dei tessuti della fronte, dei muscoli labiali e del collo:

Fronte pulita e morbida

Questo esercizio promuove la tensione della parte tra le arcate sopraccigliari e va a rilasciare le e attivare, tonificare, prevenendo il formarsi di rughe di espressione. Si inizia ad accarezzare il punto tra le due sopracciglia, andando a dare molto rilassamento a tutto il sistema nervoso. Va eseguito con la colonna cervicale allineata e si contraggono i muscoli della fronte, cercando di mobilizzare anche i muscoli del cuoio capelluto, come si volessero tirare le orecchie all’indietro. Tutta la zona del collo e delle spalle dovrebbe mantenersi rilassata e vi conviene lavorare con le mani a fine esecuzione, andando a rilassare tutta la fronte picchiettandola con i polpastrelli in modo molto delicato. Porre poi le mani a forma di pugno al centro della fronte e passare le nocche in direzioni opposte, come volendola stendere da entrambe le parti.

Muscoli labiali forti e belli

I muscoli naso-labiali contribuiscono tantissimo alla bellezza del nostro viso e possiamo con questo semplice esercizio tonificarli. Questo esercizio rappresenta un vero e proprio self-lifting che tonifica e rassoda. Migliora le guance cadenti e valorizza le labbra, con cui baciamo, parliamo, ci esprimiamo. Nella prima fase dell’esercizio si pronunciano le vocali UAU, avendo ben cura di portare il mento verso l’alto nella U finale. Si ripete per almeno 12 volte e poi si massaggia con le nocche la parte intorno alle labbra. Nella seconda parte dell’esercizio si pronunciano le vocali UAI, tirando bene i muscoli del collo nelle I finale. Anche questo va ripetuto per 12 volte e poi si va a tamburellare con i polpastrelli tutta l’area. L’esercizio ha il potere di mobilizzare immediatamente tutta la zona delle labbra e si va a sentire un grandissimo sollievo e senso di irrorazione sanguigna, quindi di grande rilascio di calore.

Tono muscolare del collo

I muscoli del collo andrebbero rafforzati per mantenere un buon tono muscolare. Molto importante considerare che il collo accoglie una serie di stazioni linfatiche e ghiandole importantissime. Massaggiarlo e fare degli esercizi di ginnastica ci permette di evitare linee, segni e mantenere in salute tutte le strutture interne. Questo semplice esercizio isometrico lo si riesce a compiere anche da sdraiate a pancia in su. Le gambe sono allungate e unite e si va a premere la testa sul cuscino, per poi riposare dopo aver mantenuto la contrazione per almeno 6 secondi.

Fate lo stesso premendovi sul lato, dopo esservi girati sul fianco, per poi farlo anche dall’altra parte. Infine, la stessa cosa girandovi a pancia in sotto, premete la fronte verso il basso contro il cuscino (stando attente a non farvi male al naso). Queste pressioni vi permettono di mantenere il collo in salute, specie se accompagnate, una volta in piedi, da piccoli movimenti come rotazioni, flessioni in avanti o estensioni indietro, assecondate da un’ottima respirazione.

Elisa Cappelli Pilates Trainer, Insegnante Tai Chi e Yoga Taoista, Movimentoterapista

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ginnastica facciale: cos’è, benefici ed esercizi