Gas nell’intestino, gli effetti benefici dell’alloro

Come allontanare da sé quella fastidiosa sensazione di gonfiore senza ricorrere ai medicinali

Tutti abbiamo provato prima o poi quella fastidiosa sensazione di gonfiore. Ecco come eliminare i gas intestinali in eccesso grazie alle foglie d’alloro.

Gli effetti benefici dell’alloro sono noti fin dall’antichità. Simbolo di protezione e pace, veniva sfruttato da Greci e Romani per curare svariate malattie grazie alle sue proprietà antiossidanti, antisettiche e digestive. Sia nelle sue bacche che nelle foglie sono racchiusi oli essenziali. Maggiore è inoltre la presenza di principi benefici ed essenze aromatiche se la raccolta avviene durante l’inverno o l’inizio della primavera.

Forse molti ignorano che è possibile sfruttare questa pianta anche per contrastare quella fastidiosa sensazione di pancia gonfia, che possono essere frutto di un’eccessiva presenza di gas intestinali. Questi possono derivare da un’alimentazione errata, così come da periodi di particolare stress. La frenetica vita che conduciamo ci porta a perdere di vista un certo equilibrio a tavola, con conseguenze spesso fastidiose.

L’alloro può venire in nostro soccorso in casi del genere, in maniera del tutto naturale, senza dover fare ricorso ad alcuna medicina. L’intestino è definibile come un secondo cervello. Ciò vuol dire che subisce gli effetti dovuti al proprio stato emotivo. Una volta avvertito un senso di gonfiore è possibile ricorrere al decotto di alloro. Queste foglie possiedono un forte potere decongestionante e lenitivo, in grado di fornire un immediato sollievo insieme con dell’acqua portata ad ebollizione e dei semi di finocchietto.

Si consiglia di conservare l’alloro in casa sotto forma di foglie secche, chiudendole ermeticamente in un barattolo da custodire in un’area della casa fresca e al riparo dalla luce solare diretta. È facile reperirle, recandosi presso un qualsiasi negozio bio. Chi ne ha la possibilità potrà però dedicarsi a una raccolta in natura. Alquanto diffusi anche i semi di finocchio, acquistabili in erboristeria. Anche questi dovranno essere collocati in un barattolo, magari in vetro. Ecco come preparare correttamente un utile decotto:

  • Far bollire le foglie di allora insieme con i semi di finocchio. Le foglie dovranno essere circa cinque per ogni tazza da preparare. I semi invece 10 per ogni persona
  • Lasciar bollire per qualche minuto il tutto, per poi lasciar riposare il preparato per una decina di minuti
  • Il recipiente a riposo dovrà essere coperto
  • Il decotto dovrà essere filtrato, per poi gustarlo come una normale tisana
  • Chi volesse addolcirne un po’ il sapore potrà aggiungere un cucchiaino di miele
Gas nell’intestino, gli effetti benefici dell’alloro