Foglie di mango per prevenire il diabete e combattere le infiammazioni

Ricche di polifenoli, le foglie del celebre frutto tropicale sono un toccasana per la salute

Il mango è un frutto gustoso e salutare. Quando lo si nomina, è fondamentale fare cenno anche alle sue foglie, caratterizzate da benefici molto interessanti. Quali di preciso? Innanzitutto, è opportuno citare la presenza di composti vegetali preziosi per la nostra salute, come per esempio i polifenoli, contraddistinti da una carica antiossidante in grado di proteggere il nostro organismo dai danni dei radicali liberi.

Entrando ulteriormente nel dettaglio, ricordiamo che tra i polifenoli presenti nelle foglie di mango spicca la mangiferina, ingrediente bioattivo che, dati scientifici alla mano, si contraddistingue non solo per una forte efficacia antiossidante e antinfiammatoria, ma anche per importanti effetti antidiabetici e cardioprotettivi.

Tra i tanti lavori scientifici che si sono occupati delle sue proprietà è possibile citare una recensione congiunta, risalente al 2018 e condotta da diverse realtà sanitarie e accademiche cinesi (p.e. la University of Electronic Science and Technology of China).

L’equipe che l’ha redatta ha sottolineato che, in virtù della bassa solubilità, della permeabilità della mucosa e della biodisponibilità, sono necessarie delle modifiche chimiche e fisiche finalizzate a espandere l’applicazione della mangiferina.

Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare dei benefici delle foglie di mango! In questo novero è possibile citare la capacità del suo estratto di interferire nei processi di metabolismo dei grassi.

Anche in questo caso, possiamo chiamare in causa numerose testimonianze scientifiche. Si tratta soprattutto di studi su modelli animali. Tra questi è degno di nota un lavoro scientifico risalente al 2017 e condotto da un team attivo presso l’ Università Federale di Viçosa.

Gli esperti in questione hanno monitorato le condizioni di un campione di ratti obesi, nutriti con una schema alimentare caratterizzato da prevalenza lipidica e dalla somministrazione di tisana con estratto di foglie di mango.

Al follow up, è stato possibile riscontrare un potenziale terapeutico di quest’ultima per quanto riguarda il trattamento della condizione di obesità connesso in particolare alla capacità di intervenire sulla regolazione degli enzimi che sovrintendono i processi di adipogenesi (meccanismo di formazione del tessuto adiposo).

Disponibili sia fresche, sia sotto forma di estratti e integratori, le foglie di mango non comportano effetti collaterali noti. Nonostante questo, prima di iniziare ad assumerle è opportuno chiedere consiglio al proprio medico di fiducia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Foglie di mango per prevenire il diabete e combattere le infiammazioni