Fare volontariato migliora la tua vita e quella degli altri

Allunga la vita e allontana il rischio di depressione e ansia, un motivo in più per essere altruiste

Ricevere buone azioni, fa star bene chiunque, ma essere altruista ha benefici anche sulla propria persona. Chi è altruista, infatti, vive meglio e a confermarlo sono stati esperti di salute che hanno dimostrato come il volontariato faccia bene al nostro organismo, poiché allontana il rischio di depressione e ansia, aumenta il benessere e sembra anche allungare la vita.

Secondo alcuni studiosi, grazie al sistema neuroimmunoendocrino, i benefici che il volontariato ha sulla mente sembrerebbero ripercuotersi in tutto l’organismo. Muoversi e non condurre una vita sedentaria fa perdere peso e abbassa il colesterolo.

Non si tratta di una cura miracolosa ma solo del semplice volontariato. Fare del bene ed occuparsi degli altri è un toccasana per la nostra salute. Alcuni scienziati che studiano l’epidemiologia cardiovascolare ad Harvard e lo scopo delle persone nella vita, come il ricercatore Eric Kim, si sono concentrati su come l’altruismo influisca su colesterolo, obesità e struttura cardiaca.

In uno studio effettuato in Canada, è emerso che i ragazzi liceali che partecipavano al programma di volontariato doposcuola, hanno perso peso e migliorato i profili di colesterolo a differenza di coloro che non facevano volontariato.

Dedicarsi agli altri è un modo per essere migliori nel corpo, ma anche nello spirito. Chi fa volontariato è maggiormente soddisfatto della propria persona. Alla Washington University di St. Louis alcuni adulti hanno intrapreso un programma di tutoraggio con bambini nel quale è stato dimostrato come i livelli di depressione, la memoria e la capacità di resistenza migliorassero. Secondo il Dott. Kim questi miglioramenti sarebbero dovuti proprio agli effetti di avere uno scopo (e un senso) nella vita.

Continuando a studiare i benefici dell’altruismo è emerso anche che chi fa volontariato si prende più cura di sé stesso e prende decisioni riguardanti la salute, differentemente da chi non lo pratica. Sono molti, infatti, gli americani che, durante il periodo di volontariato, hanno richiesto maggiori vaccini antinfluenzali ed esami specifici come Pap test, mammografia e test del colesterolo.

Fare volontariato non è solo un gesto d’amore nei confronti del prossimo ma anche della propria persona. Un motivo più che valido per donare la nostra generosità, senza annegarla nell’indifferenza, e aiutare gli altri. Senza aspettarci nulla.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fare volontariato migliora la tua vita e quella degli altri