Emma Bonino, prima uscita pubblica dopo l’annuncio del tumore

Provata ma non piegata dalla malattia, Emma Bonino ha partecipato a un convegno del Pd a Roma. E’ la sua prima uscita pubblica dopo l’annuncio del tumore ai polmoni, avvenuto lo scorso gennaio dai microfoni di Radio Radicale. Come Paola Ferrari, l’ex ministro degli esteri ha mostrato la ferrea volontà di non lasciarsi sconfiggere dal cancro (come riconoscerne i sintomi).

Tempo fa aveva affermato: "Non sono la mia malattia, non sono intenzionata a interrompere le mie attività perché da una passione politica non ci si può dimettere". E così ha fatto, presentandosi all’incontro del Pd dal titolo, "Come cambia il mondo".

Emma Bonino ha indossato un turbante azzurro e verde che si è fatto lei con una tecnica imparata dalle donne africane e ha parlato di Unione Europea con Massimo D’Alema.

Della sua malattia dice: "Non ho paura, sono ottimista. Ho avuto una vita fantastica, gli affetti familiari, la politica radicale. L’importante è non diventare mai indifferenti a ciò che ci attraversa o ci sfiora".  Della chemioterapia afferma di sopportarla "senza eccessivi disagi". E’ molto rigorosa e disciplinata, fa delle abbondanti colazioni "islandesi" perché non deve perdere peso. "Dovrei ritornare a com’ero prima di conoscere i Radicali, una bella contadinotta bionda di 65 chili".
 

Lascia un commento

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Emma Bonino, prima uscita pubblica dopo l’annuncio del tumore