Dolce fa male alla salute? Lo zucchero abbassa il quoziente intellettivo

Dolce fa male, oltre che alla linea anche al quoziente intellettivo, come suggerisce una ricerca dell’ UCLA, Università della California.

In realtà la sostanza incriminata non è lo zucchero inteso nel senso classico, quello derivato dalla canna e che mettiamo nel caffè, e nemmeno il comune fruttosio, bensì quello derivato dallo sciroppo di mais, sostanza di uso comune, al contrario di quanto si aspetterebbero molti di noi.

Lo sciroppo di mais ha un potere dolcificante 6 volte maggiore rispetto allo zucchero di canna ed è di uso molto comune, poiché viene utilizzato dall’industria alimentare per preparare bevande zuccherate, condimenti, succhi di frutta e persino alimenti per bambini
 

Ebbene, secondo lo studio, questo tipo di zucchero influirebbe negativamente su alcune facoltà cerebrali, quali la capacità di memorizzare informazioni o un determinato percorso e produrrebbe deficit intellettivi tra cui difficoltà nella risoluzione dei problemi e confusione mentale.

Secondo Gomez-Pinilla, l’autore dello studio, il danno cerebrale potrebbe essere causato da una maggiore resistenza all’insulina provocata dall’assunzione del dolcificante. L’insulina può disturbare la memoria e l’apprendimento nel cervello: "Il nostro studio mostra che una dieta ad alto contenuto di fruttosio (derivato dallo sciroppo di mais ndr) danneggia il cervello e il corpo. Si tratta di qualcosa di nuovo", afferma il ricercatore.

Il processo di deficit intellettivo provocato dal dolcificante pare sia reversibile: prima di tutto occorre limitare l’assunzione di bibite gassate zuccherate e preparazioni alimentari industriali dolcificate; inoltre pare che gli acidi grassi essenziali omega-3 proteggano il cervello eventualmente danneggiato. La quantità minima di omega-3 da assumere giornalmente è di 1 grammo.
 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dolce fa male alla salute? Lo zucchero abbassa il quoziente intel...