Dipendenza da zucchero: come sconfiggerla

Cinque regole da seguire per eliminare lo zucchero in eccesso dalla nostra alimentazione. Per scongiurare ansia, depressione e tanti altri problemi

Messo a parità con le sostanze stupefacenti, lo zucchero crea più assuefazione di quanta possa crearne la cocaina. Lo zucchero è nostro alleato per quanto riguarda le funzioni vitali essenziali del corpo, ma ingerirne troppo può creare numerosi problemi. Mangiare dolci è appagante e il cervello ne trae piacere. Per questo ne richiede ancora ma la quantità richiesta aumenta sempre. I problemi dovuti a un consumo eccessivo diversi: aumento del colesterolo, rischio di produzione di calcoli renali, emicrania, aumento delle allergie, problemi di digestione, ma anche ansia, depressione e difficoltà di concentrazione.

Come fare allora a disintossicarsi? Ecco cinque mosse per liberarsi dello zucchero in eccesso.

1. Segna quello che mangi – Il primo passo da compiere è tenere un diario alimentare per almeno una settimana, così da rendersi conto della quantità di zuccheri effettivamente ingerita. Non solo: ci renderemo conto anche di quanto zucchero potremmo evitare di aggiungere nell’arco di una giornata.

2. Meglio se integraleConsumare più cibi integrali aiuta a tenere i livelli di zucchero nel sangue costanti nel corso della giornata. Al contrario uno scarso consumo di questi alimenti porta a bruschi cali di glucosio durante la giornata. Il corpo chiederà automaticamente qualcosa di dolce per compensare l’abbassamento degli zuccheri nel sangue, portandoci così a consumare lo spuntino dolce di metà mattinata.

3. Bevi tanta acqua – Spesso, la voglia di dolci e cibi zuccherati scaturisce proprio dalla disidratazione, da qui l’importanza di essere sempre ben idratati. Prima di avventarvi su una barretta di cioccolato, bevete qualche bicchiere d’acqua. In più, è buona norma bere un bel bicchiere d’acqua appena svegli al mattino, per compensare la disidratazione durante le ore notturne.

4. Spuntino sì ma salutare – Quando avete voglia di dolce, mangiate un frutto o una fetta di pane integrale con la stevia. Questo compenserà i vostri desideri, ingannando il cervello di aver ricevuto quello che ha chiesto. In realtà, avete mangiato qualcosa dal valore nutrizionale nettamente superiore, che vi farà stare certamente meglio e che andrà a bilanciare gli zuccheri a lungo termine, al contrario di quanto avverrebbe con dei biscotti.

5. Provare cibi fermentati – Come lo yogurt e il kefir, ma anche il kimchi o i crauti. Infatti i cibi di questo tipo, soprattutto se leggermente aciduli, aiutano a contrastare la sensazione di fame. In più, un’altra buona norma è quella di assumere alimenti probiotici o integratori di questo tipo per riequilibrare la flora batterica. Questo accorgimento vi aiuterà non solo con la voglia di zuccheri, ma anche con la vostra regolarità intestinale.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dipendenza da zucchero: come sconfiggerla