Dieta senza lieviti, pancia piatta con questi cibi

Pancia piatta? È possibile con la dieta senza lieviti: ecco quali cibi consumare

Come resistere a un bel pezzo di pizza ancora caldo o a del pane fragrante? Sono cibi molto saporiti che però contengono lievito, ovvero un fungo.

I prodotti da forno vengono preparati con questo ingrediente che fa lievitare l’impasto, producendo un gas all’interno, che ne provoca l’aumento di volume. I lieviti sono presenti anche nei formaggi fermentati, nella birra, nel vino e nella salsa di soia.

Una dieta senza lieviti può essere la soluzione ideale non solo per chi è intollerante, ma anche per coloro che desiderano eliminare quel senso di gonfiore e pesantezza, per una pancia piatta a prova di costume.

Quali sono i cibi da inserire nella dieta senza lieviti? Ecco alcuni utili e pratici suggerimenti:

  • colazione: si può optare per un bicchiere di latte o uno yogurt scremato, accompagnati da un cucchiaio di cereali o muesli;
  • pranzo: come primi si possono preparare un risotto con verdure o con un condimento leggero, da alternare a un piatto di pasta integrale o a un minestrone nei mesi più freddi. Come secondi invece, l’ideale sono: filetto di pesce o qualche fetta di bresaola o carpaccio di carne con un contorno di verdure;
  • cena: meglio tenersi più leggeri in questa fase della giornata in quanto da lì a qualche ora si andrà a letto. Può essere sufficiente un secondo di pesce o di carne, sempre accompagnato da verdura cotta. Un trancio di salmone, una mozzarella da 100 g, o del petto di pollo arrosto sono delle buone idee. In alternativa, si può prendere in considerazione un passato di verdure o un trancio di frittata con zucchine, o 100 g di patate arrosto con rosmarino.

A pranzo e cena si possono consumare le pietanze accompagnate eventualmente da gallette di riso o mais (circa 3) o da 50 g di pane azzimo. E come spuntino invece? Si può smorzare il senso di fame tra un pasto e l’altro bevendo una spremuta di agrumi, o preparando una macedonia con frutta fresca e di stagione.

In generale, per condire primi, secondi piatti e insalate è preferibile optare per l’olio extra vergine di oliva, mentre per rendere più gustose le tisane, una valida alternativa è il miele. Meglio evitare anche il sale che può essere sostituito facilmente con spezie e erbe aromatiche: sono più salutari e rendono il piatto molto saporito.

Dieta senza lieviti, pancia piatta con questi cibi